Sala lettura
Come gestire il passaggio generazionale
copertina del libro
autore: G. A. Oberegelsbacher - Leading Network
editore: Ipsoa
pagg: 350
L’imprenditore di una Pmi controllata a livello familiare si pone necessariamente, prima o poi, il problema della successione nella gerenza dell’attività. Questo libro illustra un modello di management utile a gestire la fase del passaggio generazionale, con l’assistenza dei temporary manager che si affiancano all’imprenditoria, mettendosi momentaneamente al timone dell’azienda da trasmettere agli eredi. Leading network, coautore del libro con Gian Andrea Oberegelsbacher, è l'associazione italiana dei temporary manager, attivamente impegnata a promuovere attraverso workshop, eventi, convegni con associazioni di categoria e pubblicazioni la cultura del temporary management. Questa opera, guida alla gestione delle fasi di transizione generazionale, ci spiega perché proprio le aziende familiari sono agevolate - nel passaggio di consegne - dalla consulenza in materia di management, pianificazione finanziaria e investimenti. Gli autori partono da lontano con citazioni storiche di accadimenti verificatisi negli ultimi millenni, attingendo anche a fonti mitologiche, racconti popolari e religiosi, in merito al passaggio generazionale, per dimostrare che la successione va pianificata quando è il momento, e non quando è troppo tardi. Dal secondo capitolo, invece, il libro affronta i temi più tecnici, spiegando: come accompagnare l’imprenditore e la sua famiglia senza che l’impresa subisca indesiderati contraccolpi; gestire il passaggio con il metodo delle 4P di leading; utilizzare il business plan; gestire gli aspetti psicologici riguardanti la gestione dei conflitti nel corso del passaggio; affrontare il tema della fiducia nei figli; come comportarsi se i figli non sono interessati all’azienda; come tenere presenti gli aspetti normativi, fiscali e legali.
r.fo.
 recensito Mercoledì 29 Novembre 2017
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino