Operazioni in contanti legate al turismo - Comunicazione
Gli esercenti commercio al minuto e attività assimilate nonché le agenzie di viaggio e turismo presso i quali sono stati realizzati, in denaro contante, gli acquisti di beni e dai quali sono rese le prestazioni di servizi legate al turismo, che non effettuano la liquidazione mensile ai fini Iva, devono inviare la comunicazione analitica di tali operazioni. Si tratta, in particolare, della comunicazione dei corrispettivi relativi alle operazioni effettuate nell’anno 2017 nei confronti delle persone fisiche di cittadinanza diversa da quella italiana e comunque diversa da quella di uno dei Paesi dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo, che abbiano residenza fuori dal territorio dello Stato.
La comunicazione deve essere effettuata, esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati utilizzando il modello disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

N.B. Sono escluse dalla comunicazione: per quanto riguarda gli esercenti commercio al minuto e attività assimilate, le operazioni attive di importo unitario inferiore a 3.000 euro, al netto dell'Iva; per le agenzie di viaggio e turismo, le operazioni attive di importo unitario inferiore a 3.600 euro, al lordo dell'Iva.
Data scadenza: 
Venerdì 20 Aprile 2018
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino