Contribuenti Iva - Adempimenti
I contribuenti Iva mensili devono versare l’imposta dovuta per il mese di gennaio (per quelli che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità si tratta, invece, dell’imposta divenuta esigibile nel mese di dicembre 2017) utilizzando il modello F24 con modalità telematiche direttamente (tramite i servizi "F24 web" o "F24 online"  dell'Agenzia delle entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 con compensazioni, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste italiane e agenti della riscossione convenzionati con l'Agenzia delle entrate) oppure tramite intermediario abilitato, indicando il codice tributo:
  • 6001 versamento Iva mensile gennaio.

I contribuenti Iva trimestrali naturali o "speciali" (articolo 74, comma 4, Dpr 633/72) devono versare l’imposta relativa al quarto trimestre 2017. Nell'F24 va indicato il codice tributo:
  • 6034 versamento Iva trimestrale - 4° trimestre.

I contribuenti Iva trimestrali che, in un contratto di subfornitura, hanno concordato per il pagamento un termine successivo alla consegna del bene o alla comunicazione dell’avvenuta esecuzione della prestazione (articolo 74, comma 5, Dpr 633/72), provvedono al versamento dell’imposta dovuta relativa al quarto trimestre 2017. Nell'F24 vanno indicati i codici tributo:
  • 6727 subfornitura - Iva trimestrale - 4° trimestre
  • 6723 subfornitura - Iva mensile - versamento cadenza trimestrale - 4° trimestre.

Le associazioni sportive dilettantistiche, le associazioni senza scopo di lucro, e le associazioni pro loco che hanno optato per l'applicazione delle disposizioni previste dalla legge 398/1991 devono effettuare la liquidazione e il versamento dell'Iva relativa al quarto trimestre 2017. Nell'F24 va indicato il codice tributo:
  • 6034 versamento Iva trimestrale - 4° trimestre.
Data scadenza: 
Venerdì 16 Febbraio 2018
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino