Contribuenti Iva – Versamenti
logo ivaI contribuenti Iva devono versare la sesta rata dell’Iva relativa al 2016 risultante dalla dichiarazione annuale, con la maggiorazione dello 0,33% mensile a titolo di interessi, utilizzando il modello F24 con modalità telematiche, direttamente oppure tramite intermediario abilitato, indicando i codici tributo:   
  • 6099     versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale
  • 1668     interessi pagamento dilazionato imposte erariali.

I contribuenti Iva mensili devono versare l’imposta dovuta per il mese di luglio (per quelli che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità si tratta, invece, dell’imposta divenuta esigibile nel mese di giugno). Nell'F24 telematico va indicato il codice tributo:
  • 6007      versamento Iva mensile luglio.

I contribuenti Iva trimestrali ordinari (articolo 74, comma 4, Dpr 633/72) e non ordinari, devono versare l’imposta relativa al secondo trimestre 2017 (i secondi con la maggiorazione dell’1%). Nell'F24 va indicato il codice tributo:
  • 6032 versamento Iva trimestrale - 2° trimestre.

I contribuenti Iva trimestrali che, in un contratto di subfornitura, hanno concordato per il pagamento un termine successivo alla consegna del bene o alla comunicazione dell’avvenuta esecuzione della prestazione (articolo 74, comma 5, Dpr 633/72), provvedono al versamento dell’imposta dovuta relativa al secondo trimestre 2017. Nell'F24 va indicato il codice tributo:
  • 6725 subfornitura - Iva trimestrale - 2° trimestre.

Le associazioni sportive dilettantistiche, le associazioni senza scopo di lucro, e le associazioni pro loco che hanno optato per l'applicazione delle disposizioni previste dalla legge 398/1991 devono effettuare la liquidazione e il versamento dell'Iva relativa al secondo trimestre 2017. Nell'F24 va indicato il codice tributo:
  • 6032 versamento Iva trimestrale - 2° trimestre
Data scadenza: 
Lunedì 21 Agosto 2017
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino