Eredi - Versamenti imposte
Gli eredi delle persone decedute successivamente al 16 febbraio 2016 che presentano le dichiarazioni per conto del de cuius devono provvedere al versamento delle imposte risultanti dai modelli Unico e Irap 2016, tutte dovute con maggiorazione dello 0,40%, e dell’Iva relativa al 2015 risultante dalla dichiarazione annuale del soggetto deceduto, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16 marzo – 16 giugno 2016, con ulteriore maggiorazione dello 0,40%. Va utilizzato il modello F24 con modalità telematiche direttamente (utilizzando i servizi "F24 web" o "F24 online" dell'Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste italiane e agenti della riscossione convenzionati con l'Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato. I non titolari di partita Iva possono effettuare il versamento con modello F24 cartaceo presso banche, Poste italiane e agenti della riscossione quando non utilizzano crediti in compensazione. Questi i principali codici tributo da utilizzare:
  • 4001     Irpef - saldo
  • 3800     Irap - saldo
  • 3801     addizionale regionale Irpef    
  • 3844     addizionale comunale Irpef - autotassazione – saldo    
  • 1683     contributo di solidarietà di cui all’art. 2, comma 2, del Dl n. 138/2011 determinato in sede di dichiarazione annuale dei redditi
  • 4041     imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato
  • 4043     imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato
  • 4200     acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata    
  • 1100     imposta sostitutiva su plusvalenze per cessione a titolo oneroso di partecipazioni qualificate    
  • 6099     versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale    
  • 4040     imposta sui redditi a tassazione separata, a ritenuta a titolo d’imposta o a imposta sostitutiva derivanti da pignoramento presso terzi dovuta dal creditore pignoratizio
  • 1842     imposta sostitutiva dell’Irpef e delle relative addizionali nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all’abitazione – saldo
  • 1792     imposta sostitutiva sul regime forfetario - saldo
  • 1795     imposta sostitutiva sul regime fiscale di vantaggio per l'imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità - saldo.
Data scadenza: 
Lunedì 16 Gennaio 2017
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino