Intermediari autorizzati - Versamento sostitutiva
Banche, Sim e altri intermediari autorizzati sono tenuti al versamento, tramite modello F24 con modalità telematiche direttamente (utilizzando i servizi "F24 web" o "F24 online" dell'Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste italiane e agenti della riscossione convenzionati) oppure tramite intermediario abilitato, dell’imposta sostitutiva applicata nel mese di novembre 2016 sulle plusvalenze (regime del risparmio amministrato), con indicazione del codice tributo 1102 (plusvalenze per cessione a titolo oneroso di partecipazioni da parte degli intermediari).

Banche, Sim e altri intermediari autorizzati sono tenuti al versamento dell’imposta sostitutiva sul risultato maturato (regime del risparmio gestito), in caso di revoca del mandato di gestione nel mese di novembre 2016 e dell'imposta sostitutiva applicata sul risultato maturato delle gestioni individìuali di portafoglio. Nell'F24 va indicato il codice tributo 1103 (imposta sostitutiva sui risultati da gestione patrimoniale).

Istituti di credito e altri intermediari sono tenuti al versamento dell’imposta sostitutiva risultante dal “conto unico” relativo al mese di dicembre 2016, sugli interessi, premi e altri frutti delle obbligazioni e titoli similari emessi da banche, Spa quotate ed enti pubblici.
Banche, Sim e altri intermediari aderenti al sistema di deposito accentrato gestito dalla Monte Titoli Spa versano l'imposta sostitutiva, risultante dal "conto unico" relativo al mese di dicembre 2016, sugli utili delle azioni e dei titoli immessi nel sistema di deposito accentrato gestito dalla Monte Titoli Spa. Nell'F24 va indicato il codice tributo 1239 (intermediazione premi e frutti di obbligazioni e titoli similari).
Data scadenza: 
Lunedì 16 Gennaio 2017
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino