Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Le guide dell'Agenzia

“La dichiarazione precompilata 2023”. Per non sbagliare, è in rete la guida

Ci siamo: anche quest’anno arriva puntuale, insieme all’avvio della stagione dichiarativa, il vademecum con le informazioni necessarie per la corretta compilazione del 730 e Redditi PF

COPERTINA della Guida: dichiarazione precompilata 2023

Semplificare gli adempimenti, ridurre i rischi di errori e migliorare il senso di fiducia dei cittadini con il fisco sono gli obiettivi al centro della dichiarazione precompilata. Dal 2015, anno di introduzione, cresce in modo costante il numero dei contribuenti che si avvalgono del servizio in piena autonomia e si registrano importanti miglioramenti in termini di affidabilità e completezza dei dati inseriti dall’Agenzia. Quest’anno, per la prima volta, si può annullare non solo il modello 730, ma anche Redditi Persone fisiche, inviati direttamente tramite l’applicazione web. Questa e altre news trovano spazio nella nuova guida “La dichiarazione precompilata 2023”, online nell’apposita sezione del sito delle Entrate “l’Agenzia informa” e sulla rivista FiscoOggi.

Tutte le novità 2023
Da quest’anno, nella dichiarazione precompilata 2023 sono utilizzati nuovi dati. Innanzitutto quelli relativi alle spese per i corsi post-diploma presso istituti statali di alta formazione e specializzazione artistica e musicale. A seguire, le informazioni relative ai canoni di locazione di alloggi adibiti ad abitazione principale e le spese per i canoni di locazione degli studenti universitari fuori sede. Tra le novità della precompilata 2023 anche le spese di intermediazione alle agenzie immobiliari per l’acquisto di immobili adibiti a prima casa. La guida specifica che gli oneri possono essere portati in detrazione o deduzione anche se sostenuti nell’interesse dei familiari fiscalmente a carico, sulla base delle informazioni, anche reddituali, comunicate dai sostituti d’imposta con le Certificazioni Uniche. Altra importante novità, sempre da quest’anno, è la possibilità di annullare non solo il modello 730, ma anche Redditi Persone fisiche, inviati tramite l’applicativo web.

Delega a persone di fiducia, via web o con videochiamata
Un intero capitolo della guida è dedicato alle modalità per abilitare altri contribuenti a presentare la dichiarazione dei redditi in qualità di rappresentante (tutore, amministratore di sostegno, curatore speciale) e di persona di fiducia. In particolare, da quest’anno, è semplificata la procedura per la delega alle persone di fiducia. L’interessato, infatti, può utilizzare la nuova funzionalità web, disponibile all’interno dell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, nella sezione “Profilo utente/Autorizzazioni soggetti terzi”. In alternativa, sempre da quest’anno, può utilizzare il servizio online di videochiamata con un funzionario dell’Agenzia delle entrate per autorizzare una persona di fiducia ad accedere alla propria precompilata. Basta accedere alla sezione “Prenota un appuntamento”  del sito delle Entrate ed esibire a video il modulo di delega, compilato e sottoscritto, insieme al documento di identità dell’interessato. Si può sempre inviare il modulo via Pec (Posta elettronica certificata) a una qualsiasi Direzione Provinciale dell’Agenzia e l’invio può essere fatto dalla casella Pec dell’interessato o della persona di fiducia espressamente autorizzata all’invio. Il modulo va sottoscritto con firma digitale o con firma autografa sul cartaceo, scansionato e corredato di copia del documento di identità dell’interessato. Infine, si può presentare a un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia il modulo cartaceo, sottoscritto con firma autografa e con copia del documento di identità dell’interessato.

Date da cerchiare sul calendario
L’appuntamento è per il 2 maggio. Da quella data, infatti, si può consultare la dichiarazione precompilata nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate accessibile tramite Spid, Carta d’identità elettronica (Cie) o Carta nazionale dei servizi (Cns). A partire dall’11 maggio si può modificare il modello 730 e Redditi PF e inviarlo tramite l’applicativo web. Chi trasmette il 730 e si accorge di un errore o di non aver indicato tutti gli elementi, dal 17 maggio al 20 giugno può annullarlo, tramite l’applicazione web all’Agenzia delle entrate, e inviarne uno nuovo. Anche chi invece trasmette il modello Redditi PF tramite l’applicativo web può annullarlo dal 17 maggio, ma le scadenze per l’annullamento sono diverse: il 26 giugno, se inviato con F24, e il 27 settembre, se inviato senza F24. Il calendario della precompilata si chiude il 2 ottobre 2023 per chi lo presenta direttamente all’Agenzia delle entrate tramite l’applicazione web. Per il modello Redditi precompilato, invece, l’ultima data possibile per l’invio è il 30 novembre.

URL: https://www.fiscooggi.it/guideagenzia/dichiarazione-precompilata-2023-non-sbagliare-e-rete-guida