Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Le guide dell'Agenzia

Guida alle agevolazioni fiscali per i disabili (giugno 2010)

Più semplice, per le persone disabili, certificare il diritto alle agevolazioni fiscali. Come? Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la circolare 21/2010 e, sulla base di quanto precisato, è scaturito l’aggiornamento on line della specifica guida fiscale sul tema, che è consultabile e scaricabile sia da Fiscooggi sia dal sito delle Entrate.

Thumbnail
Più semplice, per le persone disabili, certificare il diritto alle agevolazioni fiscali. Come? Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la circolare 21/2010 e, sulla base di quanto precisato, è scaturito l’aggiornamento on line della specifica guida fiscale sul tema. I chiarimenti hanno riguardato, in particolare, la certificazione necessaria per il riconoscimento dei benefici, in caso di acquisto di auto da parte di portatori di handicap.
In breve: • anche per i portatori di handicap psichico o mentale (così come già riconosciuto per altre categorie di disabili) non è più richiesto l’accertamento formale dell’handicap da parte della commissione medica di cui all’articolo 4 della legge 104/1992, ma è sufficiente il certificato rilasciato dalla commissione preposta all’accertamento dello stato di invalidità, purché dallo stesso risulti la “gravità” della patologia e la natura psichica o mentale della stessa
• analogamente, per documentare lo stato di handicap grave, comportante una limitazione permanente della capacità di deambulazione, è sufficiente la certificazione di invalidità rilasciata da una commissione medica pubblica dalla quale risulti la “gravità” della patologia e “l’impossibilità a deambulare in modo autonomo o senza l’aiuto di un accompagnatore”
• le persone affette da sindrome di Down possono fruire delle agevolazioni presentando il certificato rilasciato dal proprio medico di base che attesta la patologia (è inoltre necessario, come per tutti i disabili psichici, il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento)
• se l’indennità di accompagnamento - il cui riconoscimento è condizione essenziale perché i disabili psichici possano accedere alle agevolazioni fiscali - viene sostituita con altre forme di assistenza (ad esempio, il ricovero presso una struttura sanitaria con retta a totale carico di un ente pubblico), non viene meno il diritto ai benefici.
URL: https://www.fiscooggi.it/guideagenzia/guida-alle-agevolazioni-fiscali-disabili-giugno-2010