Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Le guide dell'Agenzia

“Lotteria degli scontrini” - aggiornamento gennaio 2021

Restyling completo della guida, con tutte le ultime novità normative, a partire dalla ultima legge di bilancio e dal decreto Milleproroghe, fino al provvedimento congiunto Adm e Ade

lotteria scontrini

Una guida tutta nuova, o quasi. Sono tanti gli aggiornamenti della “Lotteria degli scontrini”, disponibile nella sezione del sito delle Entrate “l’Agenziainforma” e su questa rivista: partecipazione consentita solo a chi paga con moneta elettronica, estrazioni e vincite solo “cashless”, possibilità di segnalare gli esercenti che risultano inadempienti.

Le regole del gioco
Partecipano alla lotteria i soli pagamenti effettuati con moneta elettronica. La lotteria dei scontrini rientra, infatti, nel piano “Italia Cashless”, che ha l’obiettivo di incentivare l’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici in un contesto in cui il contante è ancora troppo in uso. Per questo motivo, rispetto al progetto iniziale, non c’è più la lotteria ordinaria, per chi paga in contanti, ma solo quella in modalità zerocontanti.
Insomma, l’intero pagamento deve essere effettuato esclusivamente con strumenti di pagamento elettronici (bancomat, carta di credito, carta di debito, carte prepagate, carte e app connesse a circuiti di pagamento privati e a spendibilità limitata). La guida precisa che partecipano alle estrazioni solo i documenti commerciali che riportano correttamente l’intera spesa (pagata con moneta elettronica) e il codice lotteria. Chi paga in contanti non partecipa. Allo stesso modo, chi richiede l’inserimento del proprio codice fiscale nello scontrino, per detrarre la relativa spesa non partecipa. Il codice fiscale e il codice lotteria, infatti, sono tra loro alternativi.

Il codice lotteria, la chiave di accesso
Per partecipare occorre mostrare all’esercente il proprio codice lotteria. Per  ottenerlo, occorre andare nell’area pubblica del Portale Lotteria e inserire il proprio codice fiscale. In automatico il sistema crea un codice composto da 8 caratteri, anche in formato barcode (codice a barre). Basta salvarlo sul proprio dispositivo mobile (cellulare, smartphone, tablet, eccetera) oppure stamparlo e portarselo con sé quando si va al negozio. Chi lo dimentica o lo perde, può generare altri codici, seguendo la stessa procedura.

Il montepremi delle vincite
Ogni scontrino, di almeno 1 euro, si trasforma in biglietti “virtuali” che consentono di prendere parte alla lotteria. Ricapitolando i premi per consumatori ed esercenti:
30 premi settimanali: 15 da 25mila euro per chi compra e 15 da 5mila euro per chi vende;
20 premi mensili: 10 da 100mila euro ognuno per i clienti e 10 da 20mila euro per gli esercenti;
2 premi annuali: 1 premio da 5 milioni per il consumatore e 1 premio da 1 milione per l’esercente. 
I premi della lotteria non concorrono a formare il reddito del vincitore per l’intero ammontare corrisposto nel periodo d’imposta e non sono assoggettati a tassazione.

Tutto sul Portale lotteria
I clienti possono segnalare gli esercenti che, al momento dell’acquisto, si rifiutano di acquisire il codice lotteria. Le segnalazioni, fatte in una sezione dedicata del portale, potranno essere utilizzate dall’Agenzia delle entrate nell’ambito delle attività di analisi del rischio di evasione. Sempre sul Portale, nell’area riservata è possibile tenere sotto controllo i propri scontrini e il numero dei biglietti associati a ogni scontrino, verificare le vincite e controllare i termini per reclamare i premi.

URL: https://www.fiscooggi.it/guideagenzia/lotteria-degli-scontrini-aggiornamento-gennaio-2021