Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

In Parlamento

Decreto Sud, ancora in Aula al Senato

immagine di una bussola che indica il sud ItaliaCamera
In Assemblea a Montecitorio non è il fisco a fare la parte del leone. Nessuna delle discussioni programmate, infatti, si riferisce alla materia tributaria.
Per gli appuntamenti fissi in Aula ricordiamo lo svolgimento delle interpellanze e interrogazioni, martedì mattina, e del question time (interrogazioni a risposta immediata), mercoledì alle 15 con la consueta diretta tv sulle reti della Rai.

Nel calendario delle convocazioni per la V Commissione Bilancio troviamo, in compagnia di altri atti che non riguardano il fisco, l'esame in sede consultiva (parere alla VI Finanze) della proposta di legge per l'introduzione dell'articolo 28-sexies nel dpr n. 602/73. L'argomento è la compensazione, su richiesta, dei crediti certificati, non prescritti ed esigibili, maturati nei confronti delle pubbliche amministrazioni, con i debiti relativi a - tra l'altro - imposte dirette, Iva, Irap e contributi previdenziali. L'approvazione del testo mira alla stabilizzazione del meccanismo, finora adottato in via transitoria.
La Commissione Bilancio svolgerà inoltre, nel corso della settimana, una serie di audizioni nell'ambito dell'esame dello schema di decreto ministeriale utile all'individuazione degli indicatori di benessere equo e sostenibile. Domani saranno ascoltati Enrico Giovannini, ordinario di Statistica presso l'ateneo di Roma 2, Maurizio Franzini e Mario Pianta, professori di Politica economica rispettivamente alla Sapienza di Roma e all'università di Urbino, Carlotta Balestra, economista dell'Ocse e Francesco Lamperti, del progetto ISIGrowth; mercoledì sarà invece la volta del presidente dell'ufficio parlamentare di bilancio, Giuseppe Pisauro e del docente di Economia politica presso l'università di Siena, Stefano Bartolini.

Per la VI Finanze segnaliamo le audizioni nell'ambito della discussione della risoluzione n. 7-1191, relativa a interventi in materia fiscale, assicurativa e finanziaria sulle tematiche ambientali. Le richieste, per quanto riguarda il fisco si riferiscono, tra l'altro: all'introduzione della carbon tax; alle agevolazioni da riservare agli investimenti (anche infrastrutturali) di medio e lungo termine nel settore della mobilità sostenibile; alle iniziative per mantenere una fiscalità di favore verso i carburanti a minor impatto emissivo. Su questi temi saranno ascoltati rappresentanti di Confindustria e dell'Ania.
Giovedì la Commissione svolgerà le interrogazioni a risposta immediata su questioni di competenza del ministero dell'Economia e delle Finanze.
Alle 14 dello stesso giorno scadranno i termini per la presentazione degli emendamenti alla proposta di legge per la modifica del Testo unico delle imposte dirette, in tema di deducibilità dei compensi per intermediazione (dalle imposte sul reddito e Irap) corrisposti dalle società sportive professionistiche.
Le Commissioni riunite VI Finanze e X Attività produttive proseguiranno l'esame, mercoledì e giovedì in sede referente, del disegno di legge con la delega al Governo per la revisione e il riordino della normativa relativa alle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali ad uso turistico-ricreativo.

Con il consueto passaggio a palazzo San Macuto, sede degli Organismi parlamentari, segnaliamo le convocazioni della Commissione per l'attuazione del federalismo fiscale e di quella per la semplificazione.
La prima svolgerà l'audizione di Giorgio Alleva, presidente dell'Istat, su disuguaglianze, distribuzione della ricchezza e delle risorse finanziarie.
La seconda svolgerà, invece, l'audizione del viceministro Mef, Luigi Casero, sulle semplificazioni possibili nel settore fiscale.

Senato
Appuntamento fissato per martedì pomeriggio, in Assemblea a palazzo Madama, per l'esame del disegno di legge per la conversione del decreto 91/2017, Crescita economica nel Mezzogiorno. Il decreto riporta, tra l'altro, l'istituzione delle Zes, le Zone economiche speciali (vedi articolo).
Giovedì pomeriggio è programmato in Aula lo svolgimento delle Interpellanze e interrogazioni.

Prosegue in 5ª Programmazione economica e bilancio l'esame, in sede referente, del Rendiconto generale dell'Amministrazione dello Stato per l'esercizio finanziario 2016 e delle Disposizioni per l'assestamento del bilancio dello Stato e dei bilanci delle Amministrazioni autonome per l'anno finanziario 2017.
Sempre in sede referente prosegue la discussione sul disegno di legge per la conversione del decreto n. 50/2017 "Crescita economica nel Mezzogiorno", per la relazione in Assemblea.
L'ordine del giorno dei lavori della Commissione comprende la discussione (stavolta in sede consultiva) di altri documenti legati alla materia tributaria, per i quali è programmato l'esame a partire dai prossimi giorni:
  • gli incentivi a cinema, audiovisivo e spettacolo, con la proposta di aumento del Tax credit per: le imprese di produzione, quelle di distribuzione, gli esercizi cinematografici, il potenziamento dell'offerta cinematografica italiana ed europea, l'attrazione in Italia di investimenti
  • il sostegno e la valorizzazione dei piccoli Comuni, con facilitazioni per il pagamento di tributi locali e nazionali
  • le disposizioni fiscali a favore di studenti con disturbi specifici dell'apprendimento (Dsa) certificati; i benefici riguardano l'acquisto di strumenti tecnici e informatici con Iva al 4% e la detrazione in percentuale della spesa sostenuta
  • l'attività di enoturismo: al comma 3 dell'articolo 2 è specificato che per queste attività vanno applicate le stesse regole fiscali, riportate all'articolo 5 della legge n. 413/1991, riconducibili all'agriturismo
  • le misure per il sostegno alle famiglie, con la riforma delle detrazioni per il familiare a carico, i limiti reddituali per definirlo e le nuove deduzioni sul reddito delle persone (calcolate sulle spese sostenute per la salute di neonati e puerpere, con modalità da definire con un decreto del Mef, sentita l'Agenzia delle Entrate)
  • la nuova disciplina delle attività nel settore funerario, che rimodula le agevolazioni fiscali e il regime Iva relativamente alle spese in caso di decesso e introduce la previdenza funeraria, con la deduzione relativa a premi assicurativi corrisposti fino a 5.000 euro (testo ed emendamenti).
Da segnalare per la 6ª Finanze e Tesoro la prosecuzione dell'esame, in sede referente delle disposizioni a favore degli studenti con Dsa certificato.
La Commissione, inoltre, prosegue da domani l'esame in sede consultiva, per il parere alla 5ª Bilancio, del Rendiconto generale dell'Amministrazione dello Stato per l'esercizio finanziario 2016 e delle Disposizioni per l'assestamento del bilancio dello Stato e dei bilanci delle Amministrazioni autonome per l'anno finanziario 2017.
URL: https://www.fiscooggi.it/in-parlamento/decreto-sud-ancora-aula-al-senato