Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

In Parlamento

Per un Mezzogiorno in crescita misure ad hoc

Camera
Densa di argomenti, la settimana di Montecitorio, ma per la maggior parte lontani dalla materia fiscale. In Assemblea, a partire da lunedì pomeriggio, in particolare comincia la discussione generale della mozione 1-01594 sulla trasparenza dei contratti derivati stipulati dal ministero dell’Economia e delle Finanze, che terrà banco anche nei giorni seguenti. Giorni in coabitazione con temi importanti, come l’introduzione del delitto di tortura nel nostro ordinamento o la prevenzione del radicalizzazione e dell’estremismo violento di matrice jihadista, che esulano dal nostro ambito di interesse. Segnaliamo, inoltre che, martedì 4 in Aula, si svolgeranno interpellanze e interrogazioni; mercoledì 5, interrogazioni a risposta immediata (question time) con trasmissione in diretta televisiva; venerdì 7 sarà la volta delle interpellanze urgenti.

Monopolizzano la settimana della V commissione Bilancio gli esami, in sede consultiva, di progetti di legge di ratifica di accordi con altri Paesi in materia di difesa e di coproduzione cinematografica finalizzati a fornire il parere alla III commissione Affari esteri. In sede di atti del Governo, poi, la stessa commissione proseguirà l’esame dello schema di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, riguardante la ripartizione della rimanente quota del fondo istituito dall’articolo 1, comma 140, della legge 232/2016 (Atto n. 421). Infine, per l’espressione del parere alla VI commissione Finanze, esaminerà il disegno di legge di conversione del Dl 99/2017 “Disposizioni urgenti per la liquidazione coatta amministrativa di Banca Popolare di Vicenza S.p.A. e di Veneto Banca S.p.A.” (C. 4565 Governo).

È proprio tale Ddl, in sede referente, a impegnare ancora nei prossimi giorni la VI commissione Finanze. Questa, inoltre, avvierà lo studio della proposta di legge C. 4352, finalizzata a regolare l’estinzione agevolata dei debiti pregressi insoluti delle persone fisiche e delle piccole e medie imprese verso gli istituti di credito. Sul tavolo della commissione, poi, rimane il Ddl C. 4505, contenente le disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea - Legge europea 2017: all’esame gli emendamenti proposti. Tra i lavori in itinere, infine, lo schema di decreto legislativo per l’attuazione della direttiva 2014/65/UE sui mercati degli strumenti finanziari.

Senato
Un inizio di luglio, per palazzo Madama, con riflettori non direttamente puntati sul fisco. L’Aula, infatti, si occuperà, in primo luogo, delle modiche al testo del codice antimafia.
 
Anche questa settimana, invece, i lavori della V commissione Bilancio si apriranno, da domani, concentrandosi sulla conversione in legge del Dl 91/2017, il “decreto Sud”, che introduce significative agevolazioni per sostenere le principali potenzialità dei territori interessati e per sviluppare le capacità imprenditoriali dei giovani residenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Da domani, per cominciare, si svolgeranno alcune audizioni informali sull’argomento.
In sede consultiva, sulla scrivania dei senatore della V, inoltre:
  • il Ddl 2284, che introduce modifiche al codice di procedura civile con effetti di tipo anche tributario
  • il Ddl 2287-bis, con incentivi ai settori cinema, audiovisivo e spettacolo
  • il Ddl 1715 “Estensione alle vittime del dovere e della criminalità organizzata dei benefici riconosciuti alle vittime del terrorismo”, per le ricadute di carattere fiscali che la misura comporta
  • il Ddl 2834, contenente le disposizioni di delega necessarie per il recepimento delle direttive comunitarie, come quelle per la lotta all’evasione ed elusione fiscale
  • il Ddl 2236, con misure fiscali a favore di studenti con disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa) certificati. I benefici riguardano l’acquisto di strumenti tecnici e informatici con Iva al 4% e la detrazione in percentuale della spesa sostenuta
  • il Ddl 2616, che disciplina le attività di enoturismo e prevede per queste le stesse regole fiscali riportate all’articolo 5 della legge 413/1991 (agriturismo)
  • il Ddl 1473, che riforma le detrazioni per il familiare a carico, i limiti reddituali per definirlo e le nuove deduzioni sul reddito delle persone (calcolate sulle spese sostenute per la salute di neonati e puerpere, con modalità da definire con un decreto del Mef, con la consulenza dell'Agenzia delle Entrate)
  • il Ddl 447, con il quale vengono rivisti i benefici fiscali e il regime Iva sulle spese in caso di decesso, e introdotta la previdenza funeraria, con la deduzione relativa ai premi assicurativi corrisposti fino a 5mila euro. 
Nell’agenda della settimanale della VI commissione Finanze e Tesoro ritroviamo molti dei disegni di legge in esame alla V. Tra questi, il “decreto Sud” (Dl 91/2017) e il Ddl 2236 su misure a favore di studenti con determinati disturbi di apprendimento.

In settimana, infine, le commissioni riunite Bilancio e Politiche dell’Unione europea di Camera e Senato, sentiranno in audizione il commissario europeo per il bilancio e le risorse umane, Günther Oettinger, sulle prospettive del quadro finanziario pluriennale e del bilancio della Ue.

 
URL: https://www.fiscooggi.it/in-parlamento/mezzogiorno-crescita-misure-ad-hoc