Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

La posta di FiscoOggi

immagine generica illustrativa

Attività sportive dilettantistiche

Ho ricevuto dei compensi da una società sportiva dilettantistica, ma non ho ben capito come sono stati tassati. Vanno indicati nella dichiarazione dei redditi?

Alfredo C.
risponde Paolo Calderone

I compensi percepiti per attività sportive dilettantistiche rientrano fra i cosiddetti “redditi diversi” (articolo 67 - comma 1, lettera m - del Tuir) e sono soggetti a tassazione secondo regole specifiche. In particolare, la normativa tributaria prevede che:

  • i primi 10.000 euro, complessivamente percepiti nel periodo d’imposta, non concorrono alla formazione del reddito imponibile Irpef. Quindi, non sono soggetti a tassazione e non vanno indicati nella dichiarazione dei redditi
  • sugli ulteriori 20.658,28 euro è operata una ritenuta a titolo di imposta (con aliquota del 23%). Anche queste somme non devono essere riportate nella dichiarazione dei redditi
  • sulle somme eccedenti l’importo di 30.658,28 euro (10.000 + 20.658,28) è operata una ritenuta a titolo d’acconto (con aliquota del 23%). Questa parte deve essere assoggettata a Irpef in modo ordinario in dichiarazione dei redditi.

La parte dell’imponibile assoggettata a ritenuta a titolo d’imposta concorre alla formazione del reddito complessivo ai soli fini della determinazione delle aliquote per scaglioni di reddito.
Si ricorda, infine, che sono esclusi dall’imposizione i rimborsi di spese documentate relative al vitto, all’alloggio, al viaggio e al trasporto, sostenute in occasione di prestazioni effettuate fuori dal territorio comunale.

URL: https://www.fiscooggi.it/posta/attivita-sportive-dilettantistiche

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento

Utilizziamo anche servizi di analytics, per fare opt-out clicca su ulteriori informazioni