Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

La posta di FiscoOggi

Thumbnail

Raccolta occasionale tartufi

Per l’applicazione dell’imposta sostitutiva di 100 euro, cosa si intende per raccolta occasionale di tartufi?

Gaetano S.
risponde Gennaro Napolitano

La legge di bilancio per il 2019 ha previsto che i redditi derivati dallo svolgimento, in via occasionale, delle attività di raccolta di prodotti selvatici non legnosi compresi nella classe Ateco 02.30 (tra cui rientrano anche i tartufi), a cui si aggiunge la raccolta di piante officinali spontanee (come regolata dall’articolo 3, Dlgs 75/2018), da parte delle persone fisiche, sono assoggettati a un’imposta sostitutiva dell’Irpef (e delle relative addizionali) pari a 100 euro. L’imposta deve essere versata, entro il 16 febbraio dell’anno di riferimento, da coloro che sono in possesso del titolo di raccolta rilasciato dalla Regione o da altri enti subordinati. A tal fine, l’attività di raccolta si intende svolta in via occasionale se i corrispettivi percepiti dalla vendita del prodotto non superano il limite annuo di 7mila euro, che non si cumulano con altri redditi della stessa persona fisica (articolo 1, commi 692-699, legge 145/2018).

URL: https://www.fiscooggi.it/posta/raccolta-occasionale-tartufi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento

Utilizziamo anche servizi di analytics, per fare opt-out clicca su ulteriori informazioni