Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

La posta di FiscoOggi

orme sulla sabbia

Spese sanitarie “tracciate”

In mancanza di altra documentazione comprovante il pagamento tracciato di spese sanitarie detraibili, è possibile portarle lo stesso in detrazione se all’interno del dettaglio delle spese sanitarie del 730 precompilato è riportata la dicitura “tracciato” nella colonna “pagamento”?
 

Bruno S.
risponde Paolo Calderone

A prescindere da quanto riportato nella sezione “Spese sanitarie” della dichiarazione precompilata, spetta in ogni caso al contribuente che richiede la detrazione dimostrare di aver sostenuto la spesa mediante sistemi di pagamento tracciabili. E questa dimostrazione, come indicato nella circolare 7/2021, può avvenire in vari modi.
Anzitutto, attraverso l’annotazione nella fattura, nella ricevuta fiscale o nel documento commerciale da parte del percettore delle somme. In alternativa, una possibile prova può essere il documento cartaceo della transazione (copia del bonifico), la ricevuta della carta di debito o di credito, la copia del bollettino postale, MAV, pagamenti con PagoPA, e così via. Nel caso il contribuente non disponga di questi documenti, può dimostrare l’utilizzo di sistemi di pagamento tracciabili anche mediante l’estratto del conto corrente (prova opzionale, residuale e non aggiuntiva).

URL: https://www.fiscooggi.it/posta/spese-sanitarie-tracciate

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento

Utilizziamo anche servizi di analytics, per fare opt-out clicca su ulteriori informazioni