Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Analisi e commenti

Indici sintetici di affidabilità:
le modifiche approvate dal Mef

Tra le altre, integrazione per le imprese che passano dal criterio di competenza a quello di cassa, analisi territoriali a livello comunale, individuazione delle misure di ciclo settoriale

Di tutti gli interventi contenuti nel Dm 27 febbraio 2019 particolarmente stimolante è quello che riguarda i dati messi a disposizione dall’Agenzia e che l’interessato deve acquisire per applicare gli Isa. Questo aspetto rappresenta una delle principali novità nelle dinamiche del rapporto tra Fisco e contribuente rispetto, ad esempio, a quanto avveniva per gli studi di settore.  

Legge di bilancio per il 2019:
perdite delle imprese Irpef - 2

Superata ogni differenza di utilizzo basata sul profilo soggettivo, le nuove regole si applicano a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2017

Dopo aver descritto la disciplina previgente, nella seconda parte del contributo ci si sofferma sulle novità introdotte dalla legge 145/2018: scomputo delle perdite esclusivamente dai redditi d’impresa conseguiti nello stesso periodo d’imposta; riportabilità delle eventuali eccedenze senza limiti di tempo (ma con tetto dell’80%); regime transitorio.

Legge di bilancio per il 2019:
perdite delle imprese Irpef - 1

Analogamente a quanto previsto per i soggetti Ires, viene introdotto un regime di utilizzo che prevede il riporto senza limiti temporali con un tetto dell’80% del reddito annuo

A favore dei soggetti Irpef esercenti attività d’impresa (vale a dire imprese individuali, società in nome collettivo e in accomandita semplice), l’ultima legge di bilancio ha previsto l’introduzione di un nuovo meccanismo di utilizzo delle perdite caratterizzato dal riporto temporalmente illimitato (articolo 1, commi 23-26, legge 145/2018).