Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Analisi e commenti

“Aiuti ter” - 3: nuovi fondi
per l’housing universitario

Lo stanziamento di 660 milioni di euro punta ad accrescere la disponibilità dei posti letto a favore degli studenti delle istituzioni della formazione superiore fuori sede

Diversi i vantaggi fiscali per le proposte selezionate: irrilevanza delle somme assegnate per la fruizione degli alloggi nei primi tre anni, esclusione dal reddito e dall’imponibile Irap del 40% dei redditi derivanti dalla messa a disposizione dei posti letto, esenzione da bollo e registro per i relativi atti immobiliari, attribuzione di un bonus per l’Imu pagata (articolo 25, Dl 144/2022).  

“Aiuti ter” - 2: crediti energetici
prorogati di due mesi e rafforzati

Ribaditi per i consumi di ottobre e novembre, e con maggiore intensità, i contributi alle imprese per l’acquisto di luce e gas. L’agevolazione è estesa alle aziende con contatori meno potenti

I beneficiari avranno tempo fino al 31 marzo 2023 per utilizzare in compensazione i bonus; in alternativa, potranno cedere i crediti ad altri soggetti che, in ogni caso, dovranno sfruttarli entro lo stesso termine. A quella data è spostata anche la scadenza per “spendere” i contributi relativi al terzo trimestre, già fissata al 31 dicembre 2022 (articolo 1, Dl 144/2022).

“Aiuti ter” - 1: a novembre
un nuovo bonus di 150 euro

Dopo l’indennità di luglio, previsto il riconoscimento di un’altra una tantum, fiscalmente esente e non rilevante ai fini della corresponsione di prestazioni previdenziali e assistenziali

Un ulteriore aiuto economico per le famiglie alle prese con l’aumento dei prezzi al consumo. Criteri e modalità di erogazione differiscono a seconda dei destinatari: dipendenti, pensionati, percettori di prestazioni di sostegno del reddito, autonomi. Le indennità, tra loro incompatibili, spettano a ciascun avente diritto una sola volta (articoli 18, 19 e 20, Dl 144/2022).