Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Analisi e commenti

Pronunce tributarie in Rete:
dalla Cassazione alla collettività

Merita attenzione l’iniziativa dell’Organo collegiale che punta sulla trasparenza e pubblica il massimario semestrale della giurisprudenza tributaria della Corte

Sul sito della Cassazione è online la prima edizione della “Rassegna semestrale delle pronunce della Corte di cassazione in materia tributaria”. La raccolta, a cura dell’ufficio del Massimario, preziosa fonte di informazione in ambito tributario per tutti, costituisce uno strumento di conoscenza veloce e fruibile. Si affianca alla rassegna mensile della giurisprudenza civile della Corte suprema.  

Redditi PF 2019, le novità
del modello dichiarativo – 4

Continuando la carrellata delle novità del modello Redditi PF 2019, ecco l’Ape nel quadro CR e la colonna 6 al rigo RL10 per il totale dei redditi a cedolare secca da locazioni brevi

Semplificazione del modello: eliminata la colonna “Rimborsato da REDDITI” dai diversi quadri - quadro LC (cedolare secca sulle locazioni), quadro RN (determinazione dell’Irpef), quadro RV(addizionale regionale e comunale). Novità alla luce delle modifiche normative: cambio del regime di utilizzo delle perdite Irpef e ulteriori sezioni nel quadro RQ.

Redditi PF 2019, le novità
del modello dichiarativo – 3

Per i debuttanti sconti d’imposta sono stati previsti appositi codici, che identificano le singole tipologie di spese agevolate, da sistemare negli spazi ad hoc del quadro in argomento

Rimanendo nell’ambito del quadro RP, analizziamo le detrazioni inedite che trovano posto nelle sezioni III e IV. In particolare, quella spettante sulle spese sostenute per la “sistemazione a verde” di aree scoperte private di fabbricati esistenti, ma anche di parti comuni esterne di edifici condominiali. Poi, la nuova formulazione dei bonus per lavori di risparmio energetico.La tabella contiene tutti gli interventi per i quali spetta la detrazione del 65%, tra cui anche il nuovo codice “14”. I lavori per i quali spetta la detrazione del 70 e del 75 per cento sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2018.