Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Analisi e commenti

Collocamenti in società o gruppi:
riflessioni sugli effetti fiscali - 3

Se la compagine veicolo è costituita in un Paese diverso da quello di residenza della target, i rapporti che si instaurano dovranno essere regolati sulla base della disciplina dei prezzi di trasferimento

I risultati dell’analisi comparativa tra i casi di investimento con risorse proprie e quelli con ricorso a capitale di debito, tramite la valutazione per ciascuno di essi, dei differenti risvolti fiscali che discendono, rispettivamente, dall’acquisto diretto delle partecipazioni o da acquisizioni effettuate attraverso un veicolo societario  

Collocamenti in società o gruppi:
riflessioni sugli effetti fiscali - 2

Nello schema Mlbo, la traslazione del debito acceso per l’acquisizione è considerata una meccanica conseguenza della fusione tra target e veicolo e non, invece, il risultato di un negozio giuridico

Nel caso di acquisto diretto della partecipazione, il debito e i relativi oneri finanziari rimangono nella sfera del socio investitore che, qualora sia una persona fisica non imprenditore, non avrà la possibilità di dedurre fiscalmente gli interessi corrisposti ai finanziatori. Se invece il debito viene traslato alla target, che si “accolla” l’onere di restituirlo e di sostenerne il costo, le cose cambiano

Collocamenti in società o gruppi:
riflessioni sugli effetti fiscali - 1

Le conseguenze, che si realizzeranno in capo all’investitore, dipenderanno tanto dalle sue caratteristiche soggettive quanto dalla fonte del capitale impiegato

La scelta imprenditoriale di investire in una società o in un gruppo può essere attuata attraverso molteplici strumenti giuridici: le modalità effettive, attraverso cui l’acquisizione di una partecipazione viene di fatto operata, determinano conseguenze fiscali diverse, sulle quali è utile effettuare alcune riflessioni