Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Analisi e commenti

Partenza rinviata per l’Ifrs9

La proposta in un’exposure draft, aperta i commenti fino al prossimo 21 ottobre

Lo Iasb sta pensando di spostare in avanti di 2 anni (dal 2013 al 2015) l’obbligatorietà dell’Ifrs 9. La partenza posticipata – di quella obbligatoria si parla, perché nelle intenzioni del Board le società potrebbero comunque propendere per un’applicazione anticipata – sarebbe opportuna, fanno sapere da Londra, dal momento che il processo di sostituzione dello Ias 39 non è ancora completato. Lo scopo è quello di armonizzare le “partenze” dei diversi pilastri su cui poggiano le nuove (future) regole di contabilizzazione degli strumenti finanziari.
L’Agenda dello Iasb prevede, infatti, il rimpiazzo dello Ias 39 con 3 documenti contabili:
1)      Classificazione e misurazione (per l’appunto, l’Ifrs 9)
2)      Costo ammortizzato e impairment delle attività finanziarie (è attesa entro fine anno una nuova exposure draft o una revisione di quella precedente)
3)      Hedge accounting (entro fine anno dovrebbe arrivare una versione quasi definitiva del documento “general hedge accounting”)
 
Si ricorda che, per quanto riguarda l’obbligatorietà “per legge”, l’Efrag – il cui endorsement è propedeutico, se non nelle forma nei fatti, all’adozione con regolamento Ue del principio contabile– non si è ancora pronunciato sull’Ifrs 9. 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/analisi-e-commenti/articolo/partenza-rinviata-lifrs9