Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Analisi e commenti

Prodotti per il giardinaggio:
carrellata sulle aliquote Iva

4% per tutti i tipi di fertilizzanti, sale al 10%, invece, per i prodotti fitosanitari, destinati a conservare e proteggere le coltivazioni dall'attacco di acari, batteri, funghi, insetti e molluschi

Thumbnail
Con il presente contributo si intende tracciare un quadro di sintesi delle principali aliquote Iva applicabili alla commercializzazione di prodotti florovivaistici e specifici destinati all’attività di giardinaggio.
 
Piante aromatiche in vaso
Alle cessioni di piante aromatiche in vaso, si applica l’aliquota Iva del 5% esclusivamente per le piante allo stato vegetativo di basilico, rosmarino e salvia (n. 1-bis Tabella A, parte II-bis, Dpr 633/72). Come chiarito nella risoluzione 56/E del 3 maggio 2017, il dato letterale consente l’applicazione dell’aliquota ridotta del 5% solo ed esclusivamente alle cessioni dei prodotti tassativamente e specificatamente indicati dalla norma. Restano pertanto escluse dalla fruizione dell’aliquota ridotta del 5% le cessioni in vaso di menta, alloro, maggiorana, origano e prezzemolo, per le quali si applica l’aliquota ordinaria, attualmente pari al 22%.
 
Semi, spore e frutti da sementa
Per gli amanti del verde, che si vogliono cimentare con la coltivazione da seme, è applicabile l’aliquota del 10% per i semi, le spore e i frutti da sementa (punto 36, Tabella A, parte III).
 
Bulbi, tuberi, radici tuberose, zampe e rizomi, allo stato di riposo vegetativo, in vegetazione o fioriti, comprese le talee e le marze
Le cessioni di questi beni sono soggette all’aliquota del 10% (punto 20, Tabella A, parte III).
 
Fiori e boccioli di fiori recisi, per mazzi o per ornamenti
Anche i fiori e i boccioli di fiori recisi, destinati alla composizione di mazzi o alla realizzazione di ornamenti, sono soggetti all’aliquota del 10% (punto 20, Tabella A, parte III).
 
Fogliami, foglie, rami e altre parti di piante, erbe, muschi e licheni, per mazzi o per ornamenti, freschi
L’utilizzo di fogliame, foglie, rami e altre parti di piante, così come l’impiego di erbe, muschi e licheni per mazzi o ornamenti, sconta l’aliquota del 10% (punto 20, Tabella A, parte III).
 
La concimazione
Per avere un giardino rigoglioso e sano è necessario provvedere alla concimazione. Per restituire al substrato i minerali e gli elementi nutritivi necessari alla coltivazione si possono adoperare concimi minerali, semplici o composti, organici, organo-minerali, solidi o fluidi (cfr legge 748/1984). Tutti i tipi di fertilizzanti sono soggetti a Iva con l’aliquota ridotta del 4% (punto 19, Tabella A, parte II).
 
I prodotti fitosanitari
Per i prodotti fitosanitari, destinati a proteggere e conservare le coltivazioni da acari, batteri, funghi, insetti, molluschi, si applica l’aliquota del 10% (punto 110, Tabella A, parte III).
 
Organismi utili per la lotta biologica
Per gli amanti dei metodi naturali è possibile ricorrere alla lotta biologica, una tecnica che sfrutta i rapporti di antagonismo tra gli organismi viventi per contenere le popolazioni di quelli dannosi. Anche per gli organismi considerati utili per la lotta biologica in agricoltura (ad esempio, contro gli afidi) si applica l’aliquota ridotta del 4% (punto 19, Tabella A, parte II).
 
Materiale vario da giardinaggio
Per tutti i beni e i prodotti vari da giardinaggio (rastrelli, vasi, annaffiatoi, zappe, vanghe, eccetera), non espressamente assoggettati dal legislatore ad aliquota ridotta, si applica l’aliquota ordinaria del 22%.
 
Gli interventi di sistemazione a verde e giardini pensili
Infine, sempre in tema di “verde” si ricorda che l’ultima legge di bilancio (articolo 1, commi da 12 a 15, legge 205/2017) ha introdotto, per il 2018, una nuova detrazione Irpef pari al 36% delle spese sostenute (nel limite massimo di 5mila euro) per le seguenti tipologie di interventi eseguiti su unità immobiliari a uso abitativo:
  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili. 
Per un’analisi della nuova disciplina (“bonus verde”), si veda “Bonus sistemazione a verde 2018: a chi spetta e per quali interventi”.
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/analisi-e-commenti/articolo/prodotti-giardinaggio-carrellata-sulle-aliquote-iva