Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Versamenti, compliance e ruoli:
nel 2018 incassati 16,2 miliardi

Durante i primi mesi di fatturazione elettronica sono stati 350 milioni i documenti inviati da 2,7 milioni di operatori, con una percentuale di scarto sempre più ridotta (3,85%)

Alla presenza dei vertici dell’Amministrazione finanziaria, il direttore Antonino Maggiore ha illustrato i risultati raggiunti e i servizi offerti dall’Agenzia delle entrate e dall’Agenzia delle entrate-Riscossione nel corso del 2018. Dati positivi per recupero dell’evasione, compliance, servizi a cittadini e imprese. Buoni anche i primi numeri sulla e-fattura.  

Interventi risparmio energetico:
via alle comunicazioni del 2019

La documentazione deve essere trasmessa entro novanta giorni dall’effettuazione del collaudo. Per i lavori ultimati tra il 1° gennaio e l’11 marzo, il termine decorre da ieri

Sono attivi i siti per la trasmissione delle comunicazioni e della documentazione relative agli interventi di risparmio energetico, conclusi nel corso del 2019, che possono beneficiare dell’ecobonus e/o del bonus casa. I portali sono raggiungibili dalle pagine detrazionifiscali.enea.it e acs.enea.it o dalla homepage del sito dell’Enea.

Ultimi giorni per il saldo Iva
senza interessi o maggiorazioni

La cifra può essere suddivisa in un massimo di nove rate di pari importo, da completare entro novembre. A partire dalla seconda, sono dovuti gli interessi nella misura dello 0,33% mensile

Il 16 marzo, quest’anno, cade di sabato. Slitta, pertanto, a lunedì 18 il termine per versare, senza maggiorazioni, il saldo Iva emergente dalla dichiarazione per il 2018. In ogni caso, l’adempimento può essere differito fino alla scadenza per le imposte sui redditi (30 giugno), aggiungendo uno 0,4% per ogni mese o frazione di mese successivo al 18 marzo.