Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Ancora un mese di sospensione
per notifica cartelle e riscossione

La misura prevista originariamente dal decreto “Cura Italia” allarga di nuovo i suoi confini temporali non essendo ancora superata la situazione emergenziale che ha determinato la sua introduzione

immagine generica illustrativa

Slitta al 31 maggio 2021 il termine di sospensione delle attività di riscossione, fissato al 30 aprile 2021 dal decreto” Sostegni” (articolo 4, Dl n. 41/2021). Il Mef anticipa la notizia con un comunicato stampa in attesa del provvedimento normativo che ufficializzerà l’ulteriore proroga della sospensione introdotta, a causa dell’emergenza determinata dalla pandemia Covid-19, a partire dall’8 marzo 2020, dal decreto “Cura Italia (articolo 68, Dl n.18/2020).

La misura riguarda tutti le cartelle di pagamento, gli avvisi di addebito e gli avvisi di accertamento esecutivi affidati all’Agente della riscossione, nonché l’invio di nuove cartelle e la possibilità per l’Agenzia di avviare procedure cautelari o esecutive di riscossione, come fermi amministrativi, ipoteche e pignoramenti.

Un altro mese di stop anche per le verifiche di inadempienza che le pubbliche amministrazioni e le società a prevalente partecipazione pubblica sono tenute a effettuare prima di disporre pagamenti di importo superiore a 5mila euro (articolo 48-bis, Dpr n. 602/1973).

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/ancora-mese-sospensione-notifica-cartelle-e-riscossione