Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Aprile e maggio, bimestre "eccellente" per il 36 per cento

Rispetto al 2006, incrementi in tutte le regioni, dal 57 per cento del Molise al 5 per cento della Basilicata

Thumbnail
Il popolo dei "ristrutturatori" cresce ancora. Sono quasi 40mila le comunicazioni di inizio lavori inviate al Centro operativo di Pescara dell'Agenzia delle entrate durante il mese di aprile e quasi 45mila quelle spedite in maggio.
In soli due mesi, quindi, 84.235 ristrutturazioni hanno avuto inizio sul territorio nazionale, usufruendo delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa sul recupero del patrimonio edilizio. Sono stati mesi molto laboriosi per il settore immobiliare. Il bimestre aprile-maggio ha superato del 7,7 per cento i lavori agevolati comunicati nel primo trimestre 2007.

La Lombardia guida la classifica delle regioni che maggiormente approfittano delle detrazioni Irpef per migliorare l'habitat familiare. Nel solo mese di maggio, 10.666 contribuenti lombardi hanno fatto ricorso all'istituto. E' la performance migliore - nell'arco dei trenta giorni - dal 1998 a oggi, fra tutte le regioni italiane, di poco superiore anche allo storico ottobre 2006, quando le richieste furono 10.525. Nuovo record, dunque, per la Lombardia.

Anche aprile, del resto, è rimasto poco sotto le 10mila domande, raggiungendo la pur ragguardevole cifra di 9.816 comunicazioni che, sommate a maggio, danno un risultato (20.482) che rappresenta già il 25 per cento dell'intero 2006 lombardo!



La classifica delle regioni vede al secondo posto ancora l'Emilia Romagna e al terzo il Veneto, secondo un trend ormai consolidato. Piemonte, Toscana e Lazio, ma anche Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche e Puglia completano la top ten.

Dal grafico che segue, si evidenzia la crescita continua e costante, per tutte le regioni italiane, dei dati relativi alle richieste di agevolazioni fiscali. Le linee di differenti colori dimostrano la progressione degli ultimi due mesi rispetto al precedente mese di marzo.



Se confrontiamo il bimestre in esame con lo stesso del 2006, possiamo notare che c'è stato un notevole incremento delle comunicazioni di inizio lavori. La crescita progressiva dei numeri non accenna ad arrestarsi, anzi sembra correre in maniera esponenziale, a riprova che la norma, adottata fin dal 1998, gode di alto gradimento fra i contribuenti.
La comparazione fra i due periodi rileva un aumento del 33 per cento delle domande. Aprile e maggio 2006 hanno totalizzato 63.275 comunicazioni rispetto alle 84.235 degli stessi due mesi del 2007. Si registrano incrementi in tutte le regioni: dal 57 per cento del Molise al 5 per cento della Basilicata; la maggior parte degli aumenti si attesta fra il 30 e il 40 per cento. La stessa Lombardia che, come già detto, riporta sempre numeri assoluti molto più alti rispetto alle altre regioni, registra un incremento del 37 per cento rispetto al bimestre 2006.



Vediamo infine la classifica delle dieci province che nei due mesi considerati hanno riportato il maggior numero di dichiarazioni di inizio lavori inviate al Cop di Pescara, rispetto al precedente mese di marzo.



Come si può notare, Milano e Bologna restano rispettivamente al primo e al secondo posto. Invece, la provincia di Torino viene scalzata dalla terza posizione, in cui, ad aprile, si accomoda la capitale, che vi permane anche in maggio. Dopo Torino, quarta, troviamo Modena che sale dalla sesta alla quinta posizione scambiandosi il posto con Genova. Venezia rimane saldamente la settima piazza della classifica. Poi Bergamo che, in aprile, scivola al nono posto lasciando l'ottavo alla new entry della provincia di Treviso, che però scompare di nuovo dalle prime dieci in maggio. Nel bimestre esaminato, esce di scena anche la provincia di Trento, mentre Brescia, che in aprile ha mantenuto la decima posizione, in maggio scala la classifica di due posti. Fa il suo ingresso in maggio anche la provincia di Vicenza occupando la decima posizione.
In termini di numeri assoluti, le prime dieci province d'Italia riportano, in maggio, dati tutti superiori a mille e confermano la crescita progressiva dei numeri rispetto a marzo, mese precedente al bimestre considerato.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/aprile-e-maggio-bimestre-eccellente-36-cento