Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

"Battiamo Bandiera Italiana",
lo slogan di Ucina pro Fisco

La Confindustria nautica lancia una campagna di comunicazione con la quale rivendica orgogliosamente il contributo del settore al Pil e al gettito fiscale del Paese

foto

Un settore trainante dell'economia italiana, quello della nautica da diporto, rivendica orgogliosamente la propria appartenenza al Belpaese attraverso uno slogan accattivante e di sicuro effetto.
"Battiamo Bandiera Italiana" lo slogan scritto sulle magliette indossate del presidente di Ucina, Anton Francesco Albertoni, e da tutti i componenti del consiglio direttivo in occasione dell'inaugurazione del 51° Salone nautico internazionale di Genova.
La Confindustria nautica, attraverso questa nuova campagna di comunicazione, vuole sottolineare l'importanza di un'industria che dà lavoro a circa 90mila addetti diretti (oltre a un indotto di notevoli proporzioni), fornisce un grande contributo al Pil nazionale (attraverso il moltiplicatore di reddito più alto nell'industria, sia in redditività che in occupazione), rappresenta la quinta forza del Paese nell'export, contribuisce al gettito fiscale e possiede un bagaglio di conoscenze e di competenze specialistiche tra i più rinomati nel mondo.
 

Nel presentare le ragioni della nautica da diporto, il presidente ha voluto sottolineare che "Battiamo Bandiera Italiana perché siamo un settore dell'eccellenza manifatturiera del nostro Paese, uno dei pochi che ancora produce qui e che quindi dobbiamo fare di tutto per difendere …. Perché i diportisti continuino a scegliere il tricolore sulla poppa delle loro barche come gesto di orgoglio e di appartenenza".
 

In questo ambito viene espresso apprezzamento per la recente circolare dell'Agenzia delle Entrate (la n. 43/E del 29 settembre) che ha introdotto regole chiare per le attività commerciali di noleggio (con equipaggio) e locazione (senza equipaggio) di barche da diporto. In pratica, il regime di non imponibilità previsto dalla Ue per il comparto marittimo - e già valido per il noleggio - si estende anche alla fornitura di accessori e alle dotazioni di bordo e si applica alle unità in trasferimento e alle prove a mare. Inoltre, non interessa più soltanto le unità iscritte al Registro internazionale, ma tutte quelle destinate al charter. Pertanto, i benefici previsti per il noleggio sono estesi anche alla locazione.
 

Si apre, quindi, un canale di dialogo tra il mondo della nautica e il Fisco che permette di conoscere con chiarezza il perimetro normativo entro il quale i diportisti possono muoversi e che consentirà di perseguire chi non rispetta la legge e, a chi invece la osserva, di continuare a "navigare" in tranquillità.
Sintonia proseguita anche oggi nel convegno "Nautica e fisco, un patto per la competitività", dove le ragioni del settore sono state messe a confronto con le argomentazioni dell'Amministrazione finanziaria, rappresentate da Arturo Betunio, direttore Normativa dell'Agenzia delle Entrate.

 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/battiamo-bandiera-italiana-slogan-ucina-pro-fisco