Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Cinque per mille 2020:
allo start le nuove richieste

Pubblicate le liste aggiornate degli enti non tenuti a ripresentare annualmente istanza e dichiarazione sostitutiva. Possibili correzioni fino al 20 maggio, dal 25 la versione definitiva

5 per mille

L’Agenzia delle entrate con il comunicato stampa odierno rende noto che è online l’elenco permanente degli iscritti e il software per la compilazione e la predisposizione del tracciato telematico della domanda che gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche potranno trasmettere all’Agenzia delle entrate, per accedere al beneficio per il 2020.

Da oggi, infatti, possono essere trasmesse le richieste per le nuove iscrizioni 2020 e le domande presentate dagli enti che vogliono accedere per la prima volta all’elenco dei beneficiari del 5 per mille.
Ricordiamo la tempistica prevista dal Dpcm 23 aprile 2010:

  • fino al 7 maggio beneficiari e intermediari possono inviare in via telematica, tramite Entratel o Fisconline, le richieste
  • entro il 30 giugno, la dichiarazione sostitutiva attestante il possesso dei requisiti previsti per ottenere il contributo va presentata, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o Pec: gli enti del volontariato la devono presentare alle Dr competenti, mentre le associazioni sportive dilettantistiche all’ufficio del Coni nel cui ambito territoriale si trova la loro sede legale
  • entro il 14 maggio sono pubblicati gli elenchi provvisori con indicazione della denominazione, del codice fiscale, della sede e della tipologia di appartenenza di ciascun iscritto
  • fino al 20 maggio gli interessati possono comunicare eventuali inesattezze
  • entro il 25 maggio saranno pubblicate le liste aggiornate.

Per un maggiore approfondimento sull’argomento vi rinviamo alla lettura dell’articolo “In rete l’elenco permanente del 5‰ Da domani al via le nuove iscrizioni pubblicato ieri.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/cinque-mille-2020-allo-start-nuove-richieste