Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Entrate in Video si fa multilingue
e racconta tutto sul codice fiscale

Alla realizzazione dei filmati hanno collaborato un funzionario dell’Amministrazione finanziaria spagnola e uno interno all'Agenzia. L'operazione è stata come sempre a costo zero

Thumbnail
Se da oggi vi collegate a Entrate in Video, il canale YouTube dell’Agenzia delle Entrate, e avete l’impressione di trovarvi su quello dell’Agencia Tributaria de Espana o dell’americana Irs, è perché avete scoperto la novità del canale: sono on line i primi video realizzati completamente in lingua straniera.
 
Entrate in Video aveva sempre dato la possibilità di guardare le pillole con i sottotitoli offerti dalla piattaforma YouTube, quindi traducibili automaticamente in tutte le principali lingue del pianeta, ma ora fa di più: realizza due intere clip in due delle lingue più parlate e conosciute al mondo e lo fa rivolgendosi ai cittadini stranieri che parlano spagnolo o inglese e che desiderano avere tutte le informazioni su come richiedere il codice fiscale in Italia.
 
Cos’è il codice fiscale? Come si richiede? Un cittadino extra comunitario a chi deve rivolgersi per ottenere il codice fiscale, alla Questura della Repubblica o all’Agenzia delle Entrate? E ancora, quali documenti deve presentare? E’ necessario il permesso di soggiorno?
Questi sono alcuni dei dubbi che i video si propongono di risolvere cercando di utilizzare un linguaggio chiaro, semplice e che riesca a ben identificare quelle istituzioni o quei luoghi che in prima battuta risultano per molti cittadini che non parlano italiano, solo un nome in lingua straniera; e così quello che in Italia viene comunemente chiamato “sportello”, diventa “ventanilla” o “desk” e la Questura della Repubblica diventa “Comisaria General” o “Police headquarter”.
 
L’“attore” del video in inglese è un funzionario della nostra Agenzia delle Entrate, mentre l’altro video è interpretato da un funzionario dell’Agencia Tributaria spagnola, che, a Roma per un incontro di lavoro, ha collaborato alla realizzazione della clip anche per il lavoro di traduzione del testo, a testimonianza della sempre più stretta collaborazione tra le agenzie fiscali d’Europa.
 
I due filmati sono speculari sotto ogni punto di vista e il testo è lo stesso, da come deve comportarsi un cittadino comunitario per ottenere il codice fiscale, a come si richiede la correzione di eventuali errori, a cosa fare in caso di furto o smarrimento della tessera.
Le risposte alla fine dei video sono molte e, se il codice fiscale è “lo strumento che rappresenta il cittadino in tutte le sue relazioni con gli enti e le amministrazioni pubbliche”, come recitano i funzionari, è bene che le istruzioni per ottenerlo e per gestirlo siano ben chiare a tutti, anche a chi per diversi motivi si trovi nel nostro Paese e non comprenda bene la lingua italiana. Questo è quanto ha valutato l’Agenzia delle Entrate, che produrrà in futuro nuovi video in altre lingue.
 
Come di consueto, le clip sono corredate da animazioni che permettono di evidenziare i passaggi più importanti e che aiutano, in questo caso, l’utente a comprendere ancora meglio la traduzione delle parole chiave. Inoltre, la completa accessibilità è garantita dalla presenza dei sottotitoli in molte lingue, attivabili con l’apposita funzione, messa a disposizione dalla piattaforma YouTube di Google.
 
A didascalia dei video, l’Agenzia delle Entrate informa che anche queste pillole, così come tutte quelle precedenti, sono state interamente autoprodotte e realizzate a costo zero.
Good, isn’t it?
Bueno, no?
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/entrate-video-si-fa-multilingue-e-racconta-tutto-sul-codice-fiscale