Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Ici, ultimi giorni per ravvedersi

Fino al 16 gennaio ancora sconto massimo sulla sanzione

Thumbnail

Coloro che hanno dimenticato di pagare il saldo Ici per l'anno 2007 entro la scadenza del 17 dicembre (il 16 dicembre, termine ordinario, cadeva di domenica), hanno tempo fino a giovedì 16 gennaio per porre rimedio alla violazione avvalendosi del "ravvedimento operoso", istituto che prevede una sanzione ridotta a un ottavo, se il pagamento avviene con non più di 30 giorni di ritardo. In tal caso, la sanzione amministrativa prevista per omesso o insufficiente versamento di imposta, scende dal 30 al 3,75 per cento.

La possibilità di sanare la propria situazione debitoria, attraverso questo istituto, è estesa a tutti i contribuenti a condizione che la violazione non sia stata già contestata e che essi non siano a conoscenza dell'esistenza di attività di controllo o accertamento nei loro confronti.
Per correggere in modo definitivo la posizione ai fini dell'Ici, occorre però versare, entro il 16 gennaio, non solamente l'imposta dovuta e la sanzione scontata, ma anche gli interessi maturati su base giornaliera.
A proposito di quest'ultima cifra, è importante ricordare che, dal 1° gennaio 2008, il tasso di interesse è passato dal 2,5 al 3% e che, quindi, per calcolare l'importo esatto, bisogna aggiungere agli interessi maturati fino al 31 dicembre (14 giorni) con aliquota al 2,5%, quelli maturati, con la nuova aliquota, dal 1° gennaio fino al giorno del versamento.

Facciamo qualche calcolo
A questo punto, può forse risultare utile un esempio concreto.
Per un'imposta dovuta di 1.000 euro, in caso di versamento eseguito il 16 gennaio, dobbiamo svolgere la seguente operazione:

(imposta omessa) + (sanzione ridotta a 1/8) + [(interessi al 31 dicembre) + (interessi al 16 gennaio)]

cioè

1000 + (1000 x 3,75%) + [(1000 x 2,5% : 365 x 14) + (1000 x 3% : 365 x 16)];

1000 + 37,5 + 2,27 = 1039,77.

Per perfezionare il pagamento dell'imposta comunale sulla casa e riparare la violazione avvalendosi del ravvedimento operoso, il contribuente in questione dovrà quindi versare, tenendo conto delle regole sull'arrotondamento, 1.040 euro.

E se anche l'appuntamento di giugno è saltato?
Continuando con lo stesso esempio, se il contribuente avesse mancato anche l'acconto che andava saldato entro il 18 giugno e decidesse di correggere il suo errore sempre il 16 gennaio, può ancora "ravvedersi", ma questa volta la sanzione applicata sarà ridotta solamente a un quinto, pari al 6%, come previsto dallo stesso istituto per gli omessi versamenti effettuati con un ritardo che supera i 30 giorni ma che comunque avvengono entro la data di scadenza per la presentazione della dichiarazione o della denuncia in questione. Per l'Ici 2007 il termine è il 31 luglio 2008, ultimo giorno per l'invio telematico.

Facciamo anche questa somma:

(acconto omesso) + (sanzione ridotta a 1/5) + [(interessi al 31 dicembre) + (interessi al 16 gennaio)]

cioè

1000 + (1000 x 6%) + [(1000 x 2,5% : 365 x 196) + (1000 x 3% : 365 x 16)];

1000 + 60 + 14,74 = 1074,74

che, aggiunta alla quota del saldo, costituisce quanto complessivamente il contribuente ritardatario dovrà pagare, il 16 gennaio, per estinguere il debito nei confronti del Comune ai fini dell'Ici.

Modalità di pagamento
Il sistema di pagamento più pratico e veloce è senz'altro l'utilizzo dell'F24, scaricabile gratuitamente dal sito dell'agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it), nella sezione "Modulistica". Il modello può essere presentato attraverso banche convenzionate, agenzie postali, agenti della riscossione o per via telematica, modalità, quest'ultima, obbligatoria per i soggetti Iva. La casella da barrare è quella relativa al ravvedimento; sono richiesti l'anno di riferimento dell'imposta, l'importo versato, il codice tributo relativo all'immobile e quelli specifici per gli interessi e la sanzione.

Questi i codici tributo:

  • 3901 - Ici per abitazione principale
  • 3902 - Ici per terreni agricoli
  • 3903 - Ici per aree fabbricabili
  • 3904 - Ici per altri fabbricati
  • 3906 - Ici - Interessi
  • 3907 - Ici - Sanzioni

Il versamento può essere compiuto anche presso gli uffici postali, le banche convenzionate e gli agenti della riscossione, compilando l'apposito bollettino di conto corrente postale.

L'istituto del "ravvedimento operoso" dà comunque ancora una chance a chi dovesse saltare l'appuntamento del 16 gennaio. Fino al 31 luglio sarà possibile saldare il debito tributario relativo all'Ici 2007 con il pagamento di un quinto della sanzione, oltre ovviamente, agli interessi.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/ici-ultimi-giorni-ravvedersi