Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Iva, nuovi modelli per inizio attività e per non residenti

AA7/9 e ANR/2 saranno utilizzabili dal 1° gennaio 2008

Thumbnail

Sono disponibili sul sito internet dell'agenzia delle Entrate, con le relative istruzioni di compilazione, due nuovi modelli Iva: AA7/9 e ANR/2, utilizzabili dal prossimo 1° gennaio.
Il primo va presentato dai soggetti diversi dalle persone fisiche (società, enti, associazioni eccetera) per le dichiarazioni di inizio o cessazione attività, variazione di dati ai fini Iva e per la richiesta di attribuzione del codice fiscale.
Il secondo, per le dichiarazioni di identificazione diretta ai fini Iva, di variazione dati o cessazione attività dai soggetti non residenti ed esercenti attività d'impresa, arte e professione in un altro Stato.

Entrambi i modelli, approvati con provvedimenti del direttore dell'agenzia delle Entrate, possono essere presentati anche telematicamente, direttamente o tramite intermediari abilitati, seguendo le regole tecniche di trasmissione contenute negli allegati, disponibili anch'essi sul sito.
I due modelli seguono, per la classificazione delle attività economiche, la nuova tabella Ateco 2007, approvata con provvedimento dell'Agenzia il 16 novembre scorso e valida a partire dal 1° gennaio 2008.

Modello AA7/9
Va presentato entro 30 giorni dalla data di inizio, variazione o cessazione attività. Può essere utilizzato anche da soggetti non residenti diversi da persone fisiche con stabile organizzazione in Italia e rappresentante fiscale. La dichiarazione può essere inviata telematicamente, o direttamente o tramite intermediari abilitati, tramite i servizi Entratel o Fisconline, seguendo le regole tecniche di trasmissione contenute negli allegati.

Ecco, in sintesi, i singoli quadri del modello:

  • quadro A: tipo di dichiarazione (inizio o cessazione attività, variazione dei dati, richiesta del duplicato del codice fiscale e della partita Iva)
  • quadro B: dati identificativi, sede legale, amministrativa (o in mancanza, sede effettiva), domicilio fiscale, attività esercitata e luogo di esercizio. Se si svolge attività di commercio elettronico occorre indicare l'indirizzo del sito web e l'Internet service provider
  • quadro C: dati identificativi del rappresentante legale o, in mancanza, di un socio amministratore. In caso di soggetto non residente vanno inseriti i dati relativi al rappresentante fiscale, se esistente; in caso, invece, di stabile organizzazione in Italia, i dati della persona fisica responsabile
  • quadro D: va compilato solo nel caso di operazioni straordinarie o trasformazioni sostanziali soggettive
  • quadro E: vanno indicati il codice fiscale dei soggetti depositari e i dati sui luoghi di conservazione delle scritture contabili e delle eventuali fatture all'estero
  • quadro F: codice fiscale di eventuali altri rappresentanti o soci
  • quadro G: informazioni sulle altre attività esercitate e indicazione di altri luoghi, diversi da quelli indicati nel quadro B, in cui vengono esercitate l'attività prevalente o le altre attività
  • quadro H: va compilato per effettuare la comunicazione per superare la presunzione di cessione (prevista dall'articolo 1 del Dpr 441/1997 sulla cessione e l'acquisto dei beni)
  • quadro I: va compilato solo in caso di dichiarazione di inizio attività per fornire altre informazioni sull'attività e sull'immobile destinato al suo esercizio.

Modello ANR/2
Il modello va presentato dai soggetti non residenti per identificarsi ai fini Iva prima di compiere qualsiasi operazione fiscalmente rilevante in Italia, ma anche per comunicare eventuali variazioni di dati o la cessazione dell'attività. L'identificazione diretta è alternativa alla nomina di un rappresentante fiscale, per cui, se i soggetti che la richiedono tramite il modello ANR/2 hanno precedentemente nominato un rappresentante fiscale tramite il quale hanno ottenuto l'attribuzione della partita Iva con il modello AA7 o AA9, devono prima chiudere la vecchia partita Iva e solo dopo presentare la nuova richiesta.
Le dichiarazioni vanno presentate esclusivamente al Centro operativo di Pescara dell'agenzia delle Entrate o per via telematica, direttamente dal soggetto interessato, tramite il servizio Entratel, (previa abilitazione), o tramite intermediari abilitati. Anche in questo caso vanno seguite le regole tecniche contenute nell'allegato al modello.

Quadro A: tipo di dichiarazione (identificazione diretta, variazione dati, cessazione attività, richiesta duplicato del certificato di partita Iva).
Quadro B: dati identificativi del soggetto d'imposta. In caso di impresa individuale o lavoratori autonomi vanno indicati denominazione della ditta, numero di identificazione Iva estero, codice fiscale e domicilio estero. I soggetti diversi dalle persone fisiche, invece, devono indicare la denominazione o la ragione sociale, la natura giuridica, il numero di identificazione Iva estero, il codice fiscale, la sede legale e il rappresentante.
Quadro C: attività esercitata (codice e descrizione).

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/iva-nuovi-modelli-inizio-attivita-e-non-residenti