Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Iva: a Roma il Fisco del Kosovo
per studiare il modello italiano

L’incontro tra le due delegazioni delle Amministrazioni ha permesso di approfondire le specificità delle due tipologie ma anche di illustrare come funziona nel dettaglio l’Agenzia

Thumbnail
L’Agenzia delle Entrate ha ospitato il 6 e 7 aprile, nell’ambito del programma comunitario TAIEX, acronimo di Technical Assistance and Information Exchange instrument, una delegazione dell’Amministrazione finanziaria kosovara. L’obiettivo dichiarato della visita era di approfondire alcune tematiche Iva segnalate dal Fisco kosovaro, per acquisire una conoscenza delle modalità attraverso cui il nostro sistema nazionale recepisce e applica la normativa Iva.
 
Il modello Agenzia al centro degli interventi
L’incontro ha avuto inizio con i saluti del direttore centrale Normativa, Annibale Dodero. È seguita una breve illustrazione dell’organizzazione e del funzionamento del modello dell’Agenzia delle Entrate e, in particolare, delle principali attività effettuate dalle direzioni centrali Normativa, Gestione tributi e Accertamento di cui sono state sottolineate le peculiarità.
 
L’Iva e gli aspetti tecnici di rilievo
Dopo le presentazioni del modello Agenzia, la visita di lavoro è entrata rapidamente negli aspetti tecnici dell’Iva. Di seguito i principali argomenti trattati: il diritto di detrazione, i rimborsi Iva, le dichiarazioni Iva, la fornitura di beni e servizi da parte degli intermediari, i regimi speciali Iva e l’analisi del rischio nelle verifiche.
Il vivo interesse mostrato dalla delegazione ospite ha reso anche possibile lo sviluppo di un proficuo e positivo dibattito sugli argomenti trattati allo scopo di vagliare le specificità più problematiche della struttura dell’ Iva.
Gli ospiti hanno espresso vivo ringraziamento per l'organizzazione dell'evento e per gli argomenti trattati dai funzionari dell'Agenzia, e hanno espresso altresì la volontà di volere dare luogo a future collaborazioni tra le due amministrazioni.
  Il sistema fiscale kosovaro Il sistema fiscale in vigore nel Kosovo consta di tre principali imposte:
  • imposta sul reddito delle persone fisiche
  • imposta sul reddito delle società
  • imposta sul valore aggiunto.
Nel 2010 è entrata in vigore la legge sull’Iva  che è stata sviluppata con il supporto del TAIEX e resa coerente con la direttiva Iva del Consiglio n. 2006/112/Ce del 28 novembre 2006, e con le altre direttive in materia di Iva (2008/8/Ce, 2008/117/Ce, 2009/69/Ce, 2009/162/Ue, 2010/45/Ue, 2010/88/Ue).
Tale  legislazione innova fortemente il sistema fiscale kosovaro, avvicinandolo nettamente a quello  europeo. In particolare, sono stati definiti i concetti di cessioni di beni e prestazioni di servizi ed è stato definito nel dettaglio il principio di territorialità. Inoltre, è stato introdotto un sistema di esenzioni, distinguendo in tal modo tra esenzioni con e senza diritto di detrazione. Sono stati previsti regimi speciali tra cui: quelle delle agenzie di viaggio, quello per gli agricoltori e il regime del margine per i beni usati.
Da ultimo, nel settembre del 2015, la normativa Iva è stata ulteriormente modificata e integrata per armonizzarla con la direttiva Iva. In particolare, è stata modificata l’aliquota ordinaria rendendola pari al 18%, mentre per la prima volta è stata prevista un'aliquota ridotta, per certe categorie di beni e servizi, pari all'8 per cento.  
Il programma TAIEX
Il TAIEX è il programma di assistenza tecnica finanziato dalla Commissione europea e indirizzato ai Paesi candidati, ai potenziali candidati e a quei Paesi che aderiscono alla politica europea di vicinato. La finalità è fornire assistenza tecnica di breve periodo relativamente alla trasposizione della legislazione dell’Unione europea (acquis comunitario) nella legislazione nazionale dei Paesi beneficiari e nelle rispettive amministrazioni, per una corretta interpretazione della legislazione comunitaria, del recepimento di norme e disposizioni comunitarie, e della verifica della corretta applicazione.
 
Workshop e programmi di “gemellaggio”
La Commissione europea, attraverso questo strumento, offre alla pubblica amministrazione dei Paesi in questione una serie di workshop e analoghe iniziative di breve durata, avvalendosi delle competenze di funzionari della pubblica amministrazione nazionale, regionale e locale degli Stati membri.
In particolare, una delle tipologie di iniziative possibili contemplate dal programma TAIEX è quella della visita di studio; il cui scopo è quello di apprendere a rendere esecutiva una specifica normativa comunitaria e soprattutto, acquisire conoscenza delle “best practice”. Proprio come avvenuto nel caso della delegazione kosovara in visita all’Agenzia delle Entrate.
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/iva-roma-fisco-del-kosovo-studiare-modello-italiano