Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

M’illumino di meno, anno decimo.
L’Agenzia ribadisce la sua adesione

Spegnere le luci quando non servono; si apre con questa semplice quanto essenziale regola il decalogo per la giornata (e non solo). “Silenzio energetico”, stasera alle 18

Thumbnail
La campagna di sensibilizzazione al risparmio energetico promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Rai Radio2 arriva alla decima edizione. Anche quest’anno l’Agenzia delle Entrate partecipa all’iniziativa: stasera, alle 18, gli uffici dell’Amministrazione finanziaria spengono simbolicamente tutte le luci e i dispositivi elettrici non indispensabili.
La partecipazione delle Entrate alla “Festa del risparmio energetico” non è però esclusivamente simbolica, ma cammina parallelamente alle scelte di risparmio energetico e di taglio degli sprechi che l’Amministrazione porta avanti 365 giorni all’anno.
 
Le Entrate per il risparmio energetico
L’acquisto di beni, servizi ed energia “verdi” e la sensibilizzazione del personale al risparmio energetico. Da tempo, sono queste le direttrici seguite dall’Agenzia per ridurre il proprio “peso ambientale” attraverso una serie di iniziative che consentono di contenere i consumi energetici, ridurre le sostanze inquinanti immesse in atmosfera e tagliare la produzione di rifiuti.
 
Le cifre
L’impegno quotidiano dell’Agenzia per la riduzione del proprio “peso ambientale” è denso di numeri e fatti. Ecco qualche esempio fra i più significativi:
  • acquisto di circa 107 gigawattora di energia elettrica prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili, con il conseguente risparmio annuo di 59.800 tonnellate di emissioni di anidride carbonica, una quantità talmente grande che, per assorbirla, occorrerebbero 5.400 ettari di bosco, una superficie equivalente a quella di 8.400 campi di calcio
  • acquisto di 93mila risme di carta riciclata con un risparmio, ogni anno, di 7,3 milioni di litri d’acqua, di 1,5 milioni di kilowattora di energia elettrica e di 700 tonnellate di legno
  • acquisto di carta sostenibile (carta vergine certificata) e di carta riciclata al 100% per il 39,5% del proprio fabbisogno (293mila risme su un consumo totale di 755mila)
  • installazione in quattro delle mense dell’Agenzia di distributori di bevande alla spina senza l’utilizzo di imballaggi, che consente di ridurre ogni anno la produzione di rifiuti di 94.500 bottigliette di plastica e di 102.300 lattine di bibite
  • installazione di break-point a ridotto impianto ambientale
  • installazione di distributori di acqua di rete filtrata, con la conseguente riduzione di 640mila pezzi l’anno del consumo di bottiglie in Pet da mezzo litro
  • sensibilizzazione del personale in materia di risparmio energetico e di tutela dell’ambiente con la pubblicazione di documenti nella intranet aziendale, con le linee guida per risparmiare energia negli uffici, a partire dalle regole comportamentali per il corretto utilizzo degli impianti e delle attrezzature elettriche.
In Rete le regole per la riduzione dei consumi
“M’illumino di meno” trova spazio anche sul sito internet delle Entrate, con la pubblicazione della locandina di presentazione della Festa del risparmio energetico. In particolare, quest’anno l’iniziativa è dedicata alla cultura e ai musei, inviati a “mostrare la propria attenzione per la sostenibilità spegnendo le luci sui propri capolavori, perché il cambiamento dei consumi energetici è anzitutto una questione culturale”.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/millumino-meno-anno-decimo-lagenzia-ribadisce-sua-adesione