Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Modello Ipea: il software
per verificare la bontà dei dati

L’applicativo informatico è in grado di avvertire il contribuente dell’eventuale presenza di errori o anomalie, consentendogli di rimediare in tempo e non perdere l’opportunità

Thumbnail
Sul sito dell’Agenzia un nuovo software di controllo: è dedicato al modello telematico Ipea, quello che consente di chiedere il computo in diminuzione delle perdite pregresse dai maggiori imponibili derivanti dall’attività di accertamento (articolo 42, quarto comma, Dpr 600/1973) e dal procedimento di accertamento con adesione (articolo 7, comma 1-ter, Dlgs 218/1997). Lo stesso modello che è stato approvato lo scorso aprile (vedi articolo Il modello per scalare le perdite in accertamento e in adesione) e che, a inizio agosto, ha trovato le specifiche tecniche per la trasmissione.
 
Il prodotto informatico pubblicato oggi, mediante appositi messaggi di errore, avverte il contribuente della eventuale presenza di anomalie o incongruenze rilevate tra i dati contenuti nel modello di dichiarazione e nei relativi allegati e le indicazioni fornite dalle specifiche tecniche e dalla circolare dei controlli.
 
Per utilizzarlo, gli utenti abilitati ai servizi telematici devono installare il “Desktop Telematico”, “uno strumento più moderno e funzionale” che ospita le applicazioni fornite dall’Agenzia per gestire i file inviati e ricevuti on line (Entratel, FileInternet, e i vari moduli di controllo) e recepisce automaticamente tutti gli aggiornamenti.
 
Per i “non abilitati”, invece, ricordiamo che il software utilizza una nuova tecnologia di distribuzione che permette all’utenza di usufruire delle applicazioni direttamente dal web. In tal modo, è possibile attivare le applicazioni in maniera semplificata, con la certezza di utilizzare sempre la versione più aggiornata, evitando complesse procedure di installazione o aggiornamento.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/modello-ipea-software-verificare-bonta-dei-dati