Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Parte un concorso per reclutare 1.180 funzionari tributari, assunti 750 idonei

Migliorare i servizi e potenziare la lotta all'evasione. Gran parte delle risorse nelle regioni del centro-nord

Thumbnail
Nuova linfa all'agenzia delle Entrate. È stato pubblicato ieri il bando per l'assunzione a tempo indeterminato di 1.180 laureati nelle materie economiche e giuridiche che andranno a potenziare l'attività di contrasto dell'evasione fiscale e a migliorare i servizi offerti ai cittadini. I nuovi selezionati andranno ad aggiungersi ai 750 idonei che in questi giorni stanno firmando il contratto. Nel 2008 nel complesso saranno assunti 1.930 laureati. Parte, in pratica, il potenziamento deciso con l'ultima Finanziaria che porterà nel triennio 2008-2010 all'assunzione di 4.930 giovani funzionari da destinare principalmente alle regioni del centro-nord dove si registra uno squilibrio tra risorse disponibili ed esigenze operative. Le nuove assunzioni sono strettamente legate al piano dei controlli reso noto nelle settimane scorse e a quello dei servizi reso noto ieri. Le assunzioni degli idonei, in gran parte già operate il 14 febbraio (662 su 750 previste) e quelle legate al nuovo concorso, previste nel corso dell'anno, contribuiranno a incrementare gli atti di accertamento che in tre anni passeranno dai 350mila del 2007 ai 500mila previsti nel 2010, con un incremento annuo del 12,5 per cento. Sul versante dei servizi è previsto un nuovo impulso ai rimborsi fiscali con l'obiettivo di superare il record 2007 di 12,9 miliardi.

I nuovi 1.180 funzionari, che arriveranno negli uffici subito dopo l'estate, andranno, dunque, a rafforzare soprattutto la Lombardia con l'arrivo di 480 giovani laureati, seguita dalle principali regioni del centro-nord: il Lazio con 120 posti, il Veneto con 115, l'Emilia Romagna e il Piemonte a pari merito con 100, la Toscana con 90, il Friuli Venezia Giulia con 70. In coda la Liguria e le Marche con 45 assunzioni. Per la provincia autonoma di Bolzano verrà invece bandita una procedura selettiva ad hoc per 15 posti nel rispetto del bilinguismo e della proporzionale linguistica.

La selezione indetta ieri prevede tre fasi: una prova oggettiva tecnico-professionale, una attitudinale e un tirocinio teorico-pratico integrato da un colloquio finale. Il primo step consiste in una serie di quesiti a risposta multipla per accertare la conoscenza del diritto tributario, civile, commerciale, amministrativo, penale, della contabilità, organizzazione e gestione aziendale, della scienza delle finanze e della statistica. Sono ammessi alla seconda fase i candidati che riportano il punteggio di almeno 24/30 e rientrano in graduatoria nel limite massimo di tre volte il numero dei posti per cui concorrono. Fase culminante del concorso è un periodo di formazione che si svolgerà negli uffici dell'Agenzia e aiuterà i concorrenti ad acquisire padronanza nella soluzione dei problemi operativi. Un percorso strutturato di inserimento, della durata di sei mesi e retribuito, che si conclude con un esame orale volto ad accertare le conoscenze tecniche del candidato, con valutazione espressa in trentesimi.

Tale sistema costituisce, insieme al progetto Iride, il fiore all'occhiello della strategia di reclutamento dell'Agenzia, che negli ultimi cinque anni ha consentito una valida selezione di circa cinque mila giovani funzionari, pari al 30% dei dipendenti della terza area funzionale. Il concorso verrà gestito su base regionale. I giovani laureati interessati dovranno presentare domanda alla direzione regionale per cui intendono concorrere entro il 17 marzo (30 giorni dalla pubblicazione del bando, avvenuta ieri). La domanda va presentata (o spedita con raccomandata A/R) su carta libera utilizzando il modello allegato al bando, reperibile sia sul sito www.agenziaentrate.gov.it che presso le direzioni regionali dell'Agenzia. Ogni candidato potrà indicare una sola sede scegliendola tra quelle previste dal bando. La mancata indicazione della sede o l'indicazione di più di una comporta l'esclusione dal concorso. Le sedi, il giorno e l'ora di svolgimento della prova oggettiva tecnico-professionale saranno pubblicati il 20 maggio 2008, con valore di notifica a tutti gli effetti, nel sito internet dell'Agenzia.

Il piano di inserimenti varato dall'Agenzia risponde alla volontà di riqualificare l'Amministrazione finanziaria, come in più occasioni sottolineato dal direttore Massimo Romano: "Non si può fare la lotta all'evasione senza un rafforzamento delle forze in campo. La nostra politica è assumere cervelli. Questo non comporta un aumento della spesa pubblica, ma rappresenta una forma di investimento: più risorse sono destinate al recupero dell'evasione, maggiori saranno le entrate e più alta quindi la possibilità di ridurre le tasse".

Nella tabella che segue riportiamo il piano delle assunzioni stabilito dall'agenzia delle Entrate per il triennio

 

 

Anno
Numero assunzioni
2008
1.930 (750 + 1.180)
2009
1.500
2010
1.500
TOTALE
4.930



Ripartizione regionale dei posti messi a concorso con l'ultimo bando

 

Regione
Posti a concorso
Lombardia
480
Lazio
120
Veneto115
Emilia Romagna
100
Piemonte
100
Toscana
90
Friuli Venezia Giulia
70
Liguria
45
Marche
45
Bolzano
15
TOTALE
1.180



 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/parte-concorso-reclutare-1180-funzionari-tributari-assunti-750-idonei