Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Prosegue la lunga marcia delle ristrutturazioni

Superata anche la performance del 2004

Thumbnail

In attesa del nuovo anno, con il bonus sulle spese di ristrutturazione riportato al 41 per cento dalla Finanziaria 2006, le comunicazioni di inizio lavori inviate dai contribuenti al Centro operativo di Pescara (Cop) nel mese di novembre sono state 31.842, portando il totale complessivo, dal 1998 ad oggi, a 2.416.951. L'invio al Cop della comunicazione di inizio lavori è condizione necessaria per accedere alle agevolazioni fiscali disciplinate dal decreto del ministero delle Finanze del 18 febbraio 1998, n. 41, in materia di ristrutturazioni edilizie e manutenzione della casa di proprietà.

Il dato di novembre 2005, anche se inferiore a quello di ottobre, quando le comunicazioni inviate furono 35.845 (un mese record, con rispettivamente un + 10 per cento e un + 25,2 per cento sullo stesso mese del 2004 e del 2003), è in ogni caso il migliore relativo a questo mese: è superiore del 10,8 per cento rispetto a quello di novembre 2004 (29.499 interventi) e del 12,6 per cento rispetto a novembre 2003, quando gli invii si "fermarono" a 25.231.

Con le 31.842 comunicazioni di novembre, il totale relativo ai primi undici mesi dell'anno si attesta a quota 306.935. Nella tabella che segue, la suddivisione per regione.



Nella suddivisione per macroaree geografiche, la parte del leone continuano a farla il Nord-Ovest (846.027 comunicazioni, pari al 35 per cento del totale nazionale) e il Nord-Est (838.267 invii, il 34,68 per cento del numero complessivo di richieste arrivate al Centro operativo di Pescara).
In terza posizione, ma con quasi la metà di interventi edilizi rispetto alle due macroaree del Nord, troviamo il Centro (440.172 comunicazioni, il 18,21 per cento), e, fanalino di coda nell'utilizzo del bonus ristrutturazioni, la macroarea Mezzogiorno, con 292.485 invii, che rappresentano il 12,10 per cento del totale nazionale.

Nella classifica per regioni, anche questo mese, restano invariate le posizioni: la Lombardia è nettamente prima con 486.399 comunicazioni (20,1 per cento del totale), seguita dall'Emilia Romagna con 351.713 richieste (14,6 per cento) e dal Piemonte (225.929 comunicazioni, pari al 9,3 per cento del dato nazionale).

Lo scorso mese, nell'analizzare i dati relativi a ottobre, si faceva cenno alle novità per i lavori di ristrutturazione e recupero del patrimonio edilizio contenute nel maxiemendamento alla legge finanziaria che era stato appena approvato dal Senato. La Finanziaria 2006, definitivamente approvata, ha confermato tali novità. Vediamole brevemente.

L'agevolazione per la detrazione Irpef sulle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione o di recupero del patrimonio edilizio è prorogata fino al 31 dicembre 2006.
Il bonus fiscale è elevato al 41 per cento mentre l'aliquota Iva torna al 20 per cento. Il limite massimo di spesa sul quale calcolare la detrazione è confermato a 48mila euro, per cui la percentuale di spesa detraibile, da ripartire in dieci anni, è di 19.680 euro, con l'eccezione dei contribuenti che hanno compiuto 75 e 80, i quali anni possono accelerare l'utilizzo della detrazione rispettivamente in cinque e tre anni.
Infine, è il caso di ricordare che, per fruire della detrazione, è necessario che le spese siano pagate tramite bonifico bancario o postale, da cui risulti la causale del versamento, il codice fiscale del contribuente che usufruisce dell'agevolazione, la partita Iva o il codice fiscale della ditta beneficiaria del bonifico.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/prosegue-lunga-marcia-delle-ristrutturazioni