Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Ricerche catastali con il solo codice fiscale

Per accedere alla consultazione on line è necessario richiedere il pin per i servizi telematici

Thumbnail

Procedura veloce e semplificata per prendere visione dei dati catastali relativi a fabbricati e terreni: basta inserire il solo codice fiscale e indicare la provincia e il comune catastale dove si vuole eseguire la ricerca. Per accedere al nuovo strumento di consultazione, già operativo dal primo giugno, occorre registrarsi ai servizi telematici dell'Agenzia delle entrate e ottenere il necessario codice pin. Per segnalare eventuali incongruenze o errori nei dati consultati, ci si può rivolgere al contact center e agli uffici provinciali del Territorio.

E' dunque attivo da venerdì scorso, accessibile sia dal sito internet dell'Agenzia del territorio (dalla pagina Servizi per i cittadini > Dati catastali on line) sia da quello dell'Agenzia delle entrate (dalla pagina Servizi > Servizi catastali), il nuovo servizio telematico per ottenere direttamente on line le informazioni catastali relative ai beni immobili situati sul territorio nazionale, ad eccezione delle province autonome di Trento e Bolzano.
Per la consultazione occorre registrarsi ai servizi telematici delle Entrate. Effettuata la registrazione, si accede al servizio digitando il codice pin fornito dall'Agenzia.

L'accesso ai dati catastali avviene per codice fiscale e con l'indicazione della provincia e del comune catastale nell'ambito del quale si vuole effettuare la ricerca. Questa, al momento limitata alle sole persone fisiche, fornisce i seguenti elementi relativi agli atti catastali a oggi informatizzati e ai beni immobili per i quali il codice fiscale utilizzato per la ricerca corrisponde a quello dell'intestatario registrato negli archivi catastali:

  • dati anagrafici del soggetto intestatario dell'immobile
  • identificativi catastali (sezione censuaria, foglio, particella, subalterno, ecc.) degli immobili intestati al soggetto
  • dati sulla titolarità (specificazione del diritto reale - proprietà, usufrutto, ecc. - che l'intestatario vanta sull'immobile) e relativa quota di diritto
  • rendita catastale e ubicazione, per gli immobili censiti nel catasto dei fabbricati
  • redditi dominicale e agrario, per gli immobili censiti nel catasto terreni.

Se consultando la situazione catastale dei propri immobili si riscontrano errori o incoerenze, è possibile presentare via web una richiesta di rettifica dei dati, rivolgendosi al contact center dell'Agenzia del territorio, il quale informerà sull'esito della richiesta tramite posta elettronica. In alternativa, ci si può recare presso gli uffici provinciali del Territorio.

Il nuovo servizio si aggiunge a quello operativo dal 10 maggio scorso sul sito dell'Agenzia del territorio (v. "Dati catastali disponibili on line", su FISCOoggi dell'11 maggio 2007), attraverso il quale è possibile consultare le informazioni catastali relative al classamento e alla rendita degli immobili, fornendo esclusivamente gli estremi di identificazione catastale (foglio, particella e subalterno).

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/ricerche-catastali-solo-codice-fiscale