Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Rimborsi Iva sprint: tocca al settore dei rottami metallici

L'eccedenza d'imposta detraibile sarà restituita entro tre mesi dalla richiesta

Thumbnail
Per chi svolge attività di recupero e preparazione per il riciclaggio di cascami e rottami metallici si apre, a partire dalla richiesta relativa al secondo trimestre 2007, la corsia preferenziale per ottenere, entro tre mesi dalla domanda, il rimborso dell'eccedenza Iva. A stabilirlo il decreto 25 maggio 2007 del ministero dell'Economia e delle Finanze (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 150 del 30 giugno), che individua negli operatori con codice attività 37.10.1 la seconda categoria di contribuenti - dopo i subappaltatori edili indicati dal precedente Dm 22 marzo 2007 - ammessi in via prioritaria ai rimborsi dell'imposta detraibile.

Il comma 308 della Finanziaria 2007 ha inserito, nell'articolo 38-bis del Dpr n. 633/1972, il comma 9, che prevede l'individuazione, anche progressivamente, in relazione all'attività esercitata e alle tipologie di operazioni effettuate, le categorie di contribuenti per i quali i rimborsi annuali e infrannuali dell'eccedenza Iva detraibile vengono effettuati in via prioritaria entro tre mesi dalla richiesta.

Il decreto ministeriale del 22 marzo scorso aveva già disposto, a partire dall'anno d'imposta 2007, la trattazione prioritaria dei rimborsi per i subappaltatori che effettuano nel settore edile prestazioni di servizi (sottoposte al meccanismo del reverse charge), compresa la manodopera, nei confronti delle imprese che svolgono l'attività di costruzione o ristrutturazione di immobili ovvero nei confronti dell'appaltatore principale o di un altro subappaltatore.

Il successivo decreto del 25 maggio (ora pubblicato in G.U.) individua la seconda categoria di contribuenti ammessi al rimborso in via prioritaria: si tratta degli operatori economici titolari del codice di classificazione delle attività economiche Atecofin 37.10.1 (recupero e preparazione per il riciclaggio di cascami e rottami metallici), per i quali la corsia preferenziale è percorribile a partire dalla richiesta relativa al secondo trimestre dell'anno d'imposta 2007.

Per ottenere la liquidazione dei rimborsi in via prioritaria, al momento della richiesta devono sussistere congiuntamente le seguenti condizioni:

 

  • esercizio dell'attività da almeno tre anni
  • eccedenza detraibile richiesta a rimborso d'importo pari o superiore a 10mila euro, in caso di rimborso annuale, e a 3mila euro, in caso di rimborso trimestrale
  • eccedenza detraibile richiesta a rimborso di importo pari o superiore al 10 per cento dell'importo complessivo dell'imposta assolta sugli acquisti e sulle importazioni effettuati nell'anno o nel trimestre a cui si riferisce il rimborso richiesto.


 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/rimborsi-iva-sprint-tocca-al-settore-dei-rottami-metallici