Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Ristrutturate oltre 2 milioni e 610mila abitazioni

Si mantiene alta la richiesta di utilizzo del bonus del 41 per cento

Thumbnail

Ha raggiunto quota 2.610.636 il numero dei contribuenti italiani che in nove anni hanno effettuato lavori di ristrutturazione e recupero del patrimonio edilizio.
E' questo il numero delle famiglie italiane che, a partire dal 1998, anno in cui il decreto del ministero delle Finanze n. 41 del 18/02/98 ha introdotto la possibilità di rendere più accogliente e funzionale la propria casa di abitazione "contando" sull'aiuto del fisco, ha inviato la comunicazione necessaria ad attivare la procedura che consente di usufruire della detrazione dall'Irpef del 41 per cento delle spese sostenute per la ristrutturazione di case di abitazione e parti comuni di edifici residenziali.

Al costante aumento delle richieste del bonus fiscale anche il mese di giugno contribuisce in maniera determinante: 35.589 le comunicazioni di inizio lavori arrivate al Centro operativo di Pescara.
Il dato, pur facendo registrare una flessione rispetto al mese precedente quando gli avvisi pervenuti al Cop furono 37.942, è, in valore assoluto, molto significativo, occupando, in una ipotetica classifica mensile dal 1998 a oggi, la quinta piazza.

Le comunicazioni di giugno 2006 hanno anche segnato, nei confronti dello stesso mese dello scorso anno (quando il Centro operativo di Pescara ha archiviato 32.633 avvisi), un incremento di oltre nove punti percentuali, esattamente un + 9,05 per cento.

Il segno positivo nei confronti del 2005 si mantiene anche nel raffronto semestrale dei dati. Nei primi sei mesi dell'anno in corso, l'incremento del ricorso all'istituto del bonus fiscale sulle ristrutturazioni, infatti, è stato di circa il 2 per cento (+ 1,96 per cento) rispetto allo stesso periodo del 2005: nel primo semestre 2006 le comunicazioni di inizio lavori sono state 158.224, mentre nello stesso arco di tempo del 2005 l'Amministrazione fiscale aveva ricevuto da parte dei contribuenti che avevano deciso di "ammodernare" la loro abitazione 155.179 avvisi.

Riepilogo per Regioni

Regione

NUMERO comunicazioni dal 1998 a giugno 2006

GIUGNO 2006

TOTALE
I SEMESTRE
2006

TOTALE
I SEMESTRE
2005

Abruzzo

43.467

546

2.281

2.252

Basilicata

8.463

118

410

480

Bolzano

38.326

709

2.734

2.265

Calabria

20.035

222

999

1.091

Campania

51.574

572

2.758

2.910

Emilia Romagna

381.604

5.728

25.174

23.980

Friuli Venezia Giulia

115.342

1.588

7.295

6.766

Lazio

170.479

2.331

9.781

10.020

Liguria

132.991

1.501

7.206

7.314

Lombardia

530.475

8.071

36.302

36.130

Marche

73.455

901

4.072

3.857

Molise

6.909

81

325

410

Piemonte

242.579

3.172

13.507

14.018

Puglia

71.354

864

3.640

4.130

Sardegna

38.712

482

2.182

1.894

Sicilia

71.979

701

3.160

3.602

Toscana

183.024

2.126

10.069

9.629

Trento

66.431

940

4.093

3.563

Umbria

45.301

534

2.276

2.177

Valle d'Aosta

10.196

110

546

581

Veneto

307.940

4.292

19.464

18.110

Totale

2.610.636

35.589

158.224

155.179



Analizzando i dati mensili regionali, essendoci stato un calo mediamente generalizzato rispetto al numero di comunicazioni inviate in maggio, non sono molte le regioni che hanno tenuto un andamento di segno opposto; tra queste regioni "virtuose", meritano di essere segnalate il Molise, che migliora il dato del 15,7 per cento, la Calabria, con un + 10,4 per cento, e la Puglia, che incrementa di un + 9,7 per cento.

A livello di regioni che in valore assoluto, vale a dire come numero di avvisi inviati al Cop, incidono maggiormente sul totale nazionale, è degna di essere menzionata la performance del Lazio che, con 2.331 comunicazioni, segna un + 8,5 per cento di crescita su maggio.

I numeri indicano anche che continua il trend di crescita dell'agevolazione: la media dell'incremento del mese di giugno, infatti, nei confronti del totale nazionale dal 1998 a maggio 2006, è dell'1,4 per cento, che lascia intravedere la possibilità di chiudere l'anno con un risultato brillante.

Ricordiamo, infine, che, per usufruire della detrazione Irpef del 41 per cento, entro il limite massimo di spesa di 48mila euro, prima dell'inizio dei lavori è necessario inviare, con raccomandata al Centro operativo di Pescara, la comunicazione di inizio lavori redatta sull'apposito modello reperibile presso gli uffici locali dell'Agenzia delle entrate o sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/ristrutturate-oltre-2-milioni-e-610mila-abitazioni