Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Le ristrutturazioni edilizie non soffrono il caldo estivo

Nonostante il risveglio delle regioni del Mezzogiorno, la Lombardia resta leader

Thumbnail

Continua a lavorare senza sosta il Centro operativo di Pescara. Nonostante luglio evochi voglia di refrigerio al mare o in montagna, il caldo sembra fare bene alla detrazione Irpef del 36 per cento per gli interventi di ristrutturazione e recupero edilizio, perché non accenna a calare la "febbre" da bonus fiscale.
Nel mese appena trascorso, infatti, sono state 31.580 le comunicazioni di inizio lavori inviate dai contribuenti per fruire della detrazione d'imposta ai fini Irpef.
Un dato di notevole livello, all'altezza degli stessi valori del 2003 e 2004, che si inserisce al terzo posto nelle comunicazioni mensili per l'anno 2005 e porta il numero delle comunicazioni pervenute al Centro operativo di Pescara, nei primi sette mesi dell'anno, a 186.759.
Fa un notevole balzo in avanti anche la media mensile che, con 26.680, scavalca la media generale degli anni precedenti, dal 1998 al 2004, attestata su 24.637 comunicazioni.

Comunicazioni mensili pervenute nel 2005

Regione Gennaio-Giugno
2005
Luglio
2005
TOTALE
2005
% di incremento
MESE DI Luglio 2005
Abruzzo2.2525672.8191,5
Basilicata480985781,3
Bolzano2.2653722.6371,1
Calabria1.0912421.3331,4
Campania2.9106433.5531,4
Emilia Romagna23.9804.58528.5651,4
Friuli Venezia Giulia6.7661.6038.3691,6
Lazio10.0202.19612.2161,5
Liguria7.3141.3508.6641,1
Lombardia36.1307.06343.1931,6
Marche3.8578284.6851,3
Molise410674771,1
Piemonte14.0182.80716.8251,3
Puglia4.1308164.9461,3
Sardegna1.8944672.3611,4
Sicilia3.6027674.3691,2
Toscana9.6291.92811.5571,2
Trento3.5637414.3041,3
Umbria2.1775232.7001,3
Valle d'Aosta581776580,9
Veneto18.1103.84021.9501,5
Totale155.17931.580186.7591,4


Rimane costante la percentuale di incremento mensile (1,4 per cento sul totale delle comunicazioni pervenute dal 1998) delle comunicazioni di inizio lavori inviate al COP e sono, ormai, quasi due milioni e trecentomila (esattamente 2.296.775) i contribuenti che dal 1998 a oggi hanno usufruito dell'agevolazione fiscale per gli interventi di ristrutturazione e recupero edilizio dei propri immobili.

Analizzando i dati numerici delle comunicazioni relative al 2005, il mese di luglio sembra aver risvegliato la voglia di ristrutturare soprattutto nelle regioni del Mezzogiorno e nelle Isole, tant'è che rispetto a Giugno gli incrementi maggiori (anche se le cifre in assoluto sono relativamente piccole) sono arrivati dalla Calabria con 242 comunicazioni (+160 per cento), dal Molise con 67 invii (+159 per cento), dalla Sardegna 467 comunicazioni pervenute (+127 per cento), dalla Basilicata 98 richieste (+122 per cento) e dall'Abruzzo 567 (+118 per cento).
A livello regionale resta sempre leader la Lombardia che anche nel mese di luglio ha inviato a Pescara oltre settemila comunicazioni (7.063), per quanto riguarda il Centro fa un piccolo passo in avanti il Lazio (2.196) che riduce il distacco dalla Toscana e, con 151.255 comunicazioni, mantiene saldamente la sesta posizione nella graduatoria delle regioni.

Riepilogo per Regioni

Regione NUMERO
comunicazioni
%
Abruzzo 38.3591,7
Basilicata7.583 0,3
Bolzano 33.469 1,5
Calabria17.8490,8
Campania46.1752,0
Emilia Romagna 335.64514,6
Friuli Venezia Giulia99.0064,3
Lazio151.2556,6
Liguria118.7645,2
Lombardia461.45020,1
Marche65.0942,8
Molise6.1210,3
Piemonte215.2119,4
Puglia63.9472,8
Sardegna34.0501,5
Sicilia65.2712,8
Toscana163.5917,1
Trento 58.6282,6
Umbria 40.0971,7
Valle d'Aosta9.0150,4
Veneto 266.19511,6
Totale 2.296.775100


Un dato interessante sull'evolversi dell'utilizzazione del bonus fiscale del 36 per cento si può ricavare dall'analisi disaggregata, per il mese di luglio, in un ambito territoriale ristretto alle province e relativamente a cinque regioni: Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte e Toscana.
Partendo dalla Lombardia, le comunicazioni di inizio lavori pervenute al Centro operativo di Pescara per le undici province sono state in totale 7.063, così suddivise: Milano 3.455, Brescia 775, Bergamo 696, Varese 480, Como 346, Lecco 346, Pavia 256, Mantova 223, Sondrio 208, Cremona 161 e Lodi 117.
Le 9 province dell'Emilia Romagna (4.585 comunicazioni in totale) hanno contribuito in questo modo: Bologna 1.759, Modena 700, Ravenna 457, Reggio Emilia 431, Parma 367, Forlì 296, Ferrara 241, Piacenza 170 e Rimini 164.
Per il Veneto (3.840 comunicazioni) la capofila è Venezia con 829 comunicazioni inviate al COP, seguono Treviso 781, Vicenza 667, Padova 639, Verona 475, Belluno 327 e Rovigo 122.
In Piemonte, a luglio 2.807 comunicazioni, svetta Torino con 1.440 seguita a distanza da Cuneo 366, Novara 261, Alessandria 255, Biella 139, Asti 136, Vercelli 110 e Verbania 100.
La quinta Regione per numero di comunicazioni a livello nazionale e la prima del Centro, in una suddivisione per macroaree geografiche, è la Toscana che in questo mese ha totalizzato 1.928 invii di inizio lavori così suddivisi a livello provinciale: Firenze 625, Pisa 241, Siena 190, Livorno 181, Lucca 164, Arezzo 118, Grosseto 116, Pistoia 111, Prato 105 e Massa Carrara 77.
Può darsi che l'alto gradimento riservato dai contribuenti alla possibilità di detrarre dall'imposta sul reddito delle persone fisiche il 36 per cento delle spese sostenute per gli interventi di ristrutturazione per le case di abitazione e parti comuni di edifici residenziali situati nel territorio dello Stato italiano sia dovuto alla ormai prossima scadenza delle agevolazioni (31 dicembre 2005).
Se così fosse al ritorno dalle ferie registreremo sicuramente un trend di crescita e, allora, vogliamo ricordare che la scadenza di fine anno non deve coincidere con il termine dei lavori di ristrutturazione, perché è sufficiente, per usufruire del bonus fiscale, che gli stessi siano iniziati entro questa data.
Le spese detraibili devono, però, necessariamente essere pagate, tramite bonifico bancario o postale dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto che paga e il codice fiscale o la partita Iva del beneficiario, entro il 31 dicembre 2005.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/ristrutturazioni-edilizie-non-soffrono-caldo-estivo