Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Per la rottamazione delle cartelle,
professionisti in campo con Equipro

Attraverso il servizio web, i contribuenti possono delegare il proprio intermediario di fiducia alla presentazione e alla gestione della domanda di definizione agevolata

Thumbnail
Professionisti in campo per la “rottamazione” delle cartelle: grazie a Equipro, il servizio web disponibile sul portale di Agenzia delle entrate-Riscossione, i contribuenti possono delegare il proprio professionista di fiducia a svolgere una serie di attività direttamente on line, come il pagamento, la rateizzazione e anche la presentazione e la gestione della domanda di definizione agevolata (“rottamazione” delle cartelle, introdotta dal Dl 148/2017).
 
La scadenza per aderire alla definizione agevolata, che consente ai contribuenti di pagare l’importo residuo delle somme dovute senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora, è fissata dalla legge al prossimo 15 maggio (per le modalità di adesione vedi “Rottamazione delle cartelle, partito il conto alla rovescia”).
 
I servizi per i professionisti
EquiPro è l’area riservata a disposizione di contribuenti e professionisti per utilizzare i servizi on line di Agenzia delle entrate-Riscossione. La piattaforma è riservata agli intermediari fiscali abilitati (tra cui commercialisti, consulenti del lavoro, associazioni di categoria, avvocati tributaristi e Caf), che possono eseguire direttamente da pc, smartphone e tablet tutte le operazioni utili per conto dei loro assistiti.
 
Gli intermediari (ex articolo 3, comma 3, Dpr 322/1998) e i loro incaricati abilitati all’utilizzo dei servizi telematici dell’Agenzia delle entrate, accedendo all’area personale di ciascun assistito, nella sezione dedicata alla definizione agevolata, possono:
  • visualizzare l’elenco delle cartelle/avvisi che rientrano nella definizione agevolata (quindi già individuati da Agenzia delle entrate-Riscossione)
  • confrontare, per ogni singola cartella/avviso, l’importo complessivo da pagare con l’importo ridotto grazie alla definizione agevolata
  • scegliere di inviare l’istanza di adesione anche solo per alcune delle cartelle/avvisi che rientrano nella definizione agevolata (in base alla sostenibilità economica). 
In particolare, per la richiesta di definizione agevolata, è sufficiente selezionare le cartelle e gli avvisi che possono essere oggetto di “rottamazione” e proseguire secondo i passaggi guidati dal sistema (per esempio indicazione del numero di rate in cui si vuole suddividere il pagamento, conferma dei dati anagrafici, dichiarazione ai fini della legge sulla privacy).
Oltre ai servizi dedicati alla definizione agevolata, su Equipro è anche possibile:
  • visualizzare on line la situazione debitoria riferita alle cartelle di pagamento, agli avvisi di accertamento esecutivo e agli avvisi di addebito emessi dal 2000
  • visualizzare i piani di rateizzazione
  • pagare le cartelle e gli avvisi
  • chiedere e ottenere la rateizzazione per importi fino a 60mila euro
  • chiedere la sospensione legale della riscossione
  • chiedere informazioni specifiche su situazione debitoria, cartelle, rateizzazioni e procedure di riscossione con il servizio “Contattaci”. 
Come richiedere e ottenere la delega
L’intermediario o l’incaricato abilitato, per poter accedere all’area riservata di Equipro, non deve presentare nessuna richiesta perché è sufficiente essere abilitati al servizio Entratel dell’Agenzia delle entrate e alla funzione denominata “Servizi online Agenzia delle entrate-Riscossione”.
I clienti possono delegare il proprio professionista di fiducia on line oppure compilando il modello di delega cartacea (modello DP1, disponibile sul portale di Agenzia delle entrate-Riscossione), recandosi personalmente presso le sedi degli intermediari scelti. Per le persone giuridiche è attiva solo la procedura di delega on line.
 
Riguardo alla modalità di attribuzione e accettazione delle deleghe on line ci sono tre passaggi fondamentali, ma facili e veloci:
  • il primo prevede che l’intermediario, o un suo incaricato, entri nell’area riservata agli intermediari “EquiPro” con le credenziali di Entratel dell’Agenzia delle entrate o tramite smart card (carta nazionale dei servizi), o anche con lo Spid (Sistema pubblico di identità digitale); deve accedere, poi, alla sezione “Gestione deleghe” e, solo in occasione del primo accesso, accettare il regolamento con le “Condizioni generali di adesione” al servizio, che ha una validità di quattro anni
  • nel secondo passaggio, il contribuente (delegante) deve entrare nell’area riservata ai cittadini con le sue credenziali e accedere alla sezione “Delega un intermediario”, prendere visione delle "Condizioni generali di adesione" ai servizi web e indicare il codice fiscale dell’intermediario abilitato che desidera delegare; la delega, che potrà essere revocata in qualsiasi momento, ha una validità di due anni
  • infine, l’intermediario abilitato (o suo incaricato), sempre nella sezione “Gestione deleghe”, deve accettare la delega ricevuta; una volta conferita, la delega ha carattere generale e consente all’intermediario di gestire la posizione del suo assistito mediante l’utilizzo di tutti i servizi disponibili via web, facendo affidamento su canali efficaci e facilmente fruibili. 
Sul portale di Agenzia delle entrate-Riscossione, all’intero della specifica sezione, è disponibile una guida facile ed è possibile trovare tutti i chiarimenti sui passaggi per il conferimento della delega e sul servizio Equipro.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/rottamazione-delle-cartelle-professionisti-campo-equipro