Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Avviso ai litiganti

Niente motivazioni da atto impositivo
per il mancato nulla osta all'agevolazione

Il diniego, non avendo natura di avviso di accertamento, non deve fornire spiegazioni analoghe a quel tipo di provvedimento

L’atto che nega il nulla osta, non basato sulla negazione del diritto all’agevolazione, non deve avere una motivazione simile a quella prevista da specifiche disposizioni di legge in caso di esercizio della potestà impositiva.  

Registro dei beni ammortizzabili:
un pass per lo sconto sul reddito

La sua tenuta, richiesta esclusivamente ai fini fiscali e non a quelli civilistici, consente di dedurre le quote, che devono risultare imputate al conto economico

Il reddito da plusvalenza va determinato sulla base della differenza tra il corrispettivo percepito e il costo non assorbito dagli ammortamenti, sicché per escludere dal calcolo i beni ceduti occorre la prova, a carico del contribuente, che essi ineriscono a costi non ancora ammortizzati, prova ricavabile dal registro dei beni ammortizzabili.

Ripartizione di costi infragruppo:
onere della prova alle beneficiarie

Esistenza e inerenza vanno dimostrate dalle società che affermano di aver ricevuto i servizi

In materia di costi infragruppo, affinché il corrispettivo riconosciuto alla capogruppo sia deducibile ai fini delle imposte dirette e l’Iva assolta sia detraibile, occorre che le società del gruppo traggano dal servizio remunerato un’effettiva utilità obiettivamente determinabile e adeguatamente documentata.