Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Avviso ai litiganti

Cartella di pagamento impugnabile
solo per vizi propri e non di altri atti

Non è possibile lamentare i “difetti” contenuti in avvisi di accertamento notificati in precedenza e non tempestivamente contestati

Thumbnail

SINTESI: In tema di contenzioso tributario, posto che, ai sensi dell’art. 19, comma 3, del DLgs n. 546 del 1992, ognuno degli atti impugnabili può essere oggetto di gravame solo per vizi propri, salvo che non si tratti di atti presupposti non notificati, non è ammissibile l’impugnazione della cartella di pagamento per dolersi di vizi inerenti agli avvisi di accertamento già notificati e non opposti nei termini (cfr. Cass. n. 13102/2017).
 
Ordinanza n. 6217 del 4 marzo 2019 (udienza 31 gennaio 2019)
Cassazione civile, sezione VI – 5 – Pres. Iacobellis Marcello – Est. Conti Roberto Giovanni
Contenzioso tributario – Articolo 19, comma 3, del Dlgs 546/1992 – Non è ammissibile l’impugnazione della cartella di pagamento per vizi inerenti ad avvisi di accertamento notificati e non opposti nei termini
 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/avviso-ai-litiganti/articolo/cartella-pagamento-impugnabile-solo-vizi-propri-e-non-altri