Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Avviso ai litiganti

Chi lascia una società di persone deve informare l'Amministrazione

In assenza di comunicazione diretta del cambiamento, il Fisco è legittimato ad emettere accertamento parametrato al reddito della piccola impresa

Thumbnail
SINTESI: Ai sensi e per gli effetti di cui al DPR 29 settembre 1973, n. 597, art. 5, contenente l'istituzione e la disciplina dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, nell'ipotesi che nel corso di un esercizio sociale di una società in nome collettivo si sia verificato il mutamento della composizione della compagine sociale con il subentro di un socio nella posizione giuridica di un altro, i redditi della società devono essere imputati esclusivamente al contribuente che sia socio al momento della approvazione del rendiconto (e, quindi, al socio subentrante) proporzionalmente alla sua quota di partecipazione agli utili, e non già al socio uscente e a quello subentrante attraverso una ripartizione in funzione della durata del periodo di partecipazione alla società nel corso dell'esercizio.
Il DPR n. 600 del 1973, art. 39, dispone che per i redditi d'impresa delle persone fisiche l'ufficio procede alla rettifica, tra l'altro, se l'incompletezza, la falsità e l'inesattezza degli elementi indicati nella dichiarazione e nei relativi allegati risulta in modo certo e diretto dalle dichiarazioni di altri soggetti previste negli artt. 6 e 7, dai verbali relativi ad ispezioni eseguite nei confronti di altri contribuenti o da altri atti e documenti in possesso dell'ufficio.
L'accertamento dei presupposti per l'applicabilità della disciplina di cui all'art. 1227 c.c., secondo comma - che esclude il risarcimento in relazione ai danni che il creditore (o il danneggiato) avrebbe potuto evitare usando l'ordinaria diligenza - integra indagine di fatto, come tale riservata al giudice di merito e sottratta al sindacato di legittimità, se sorretta da congrua motivazione.

Sentenza n. 11548 del 19 maggio 2009 (udienza del 27 marzo 2009)
Corte di cassazione, Sez. II Civ. - Pres. Carnevale, Rel. Didone
Processo amministrativo - Società di fatto - Soci - Comunicazione al fisco - Uscita dalla società - No a risarcimento - D.P.R. n. 600 del 1973, artt. 3 e 39
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/avviso-ai-litiganti/articolo/chi-lascia-societa-persone-deve-informare-lamministrazione