Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Avviso ai litiganti

Compensazione senza presupposti:
violazione sostanziale non formale

Anche se l’errore è sulla liquidazione periodica con “pareggio” dei conti a fine anno, la svista comporta un ritardato incasso erariale

libro aperto

SINTESI: In tema d’IVA, l’errata utilizzazione della compensazione in sede di liquidazione periodica, in assenza dei relativi presupposti, non integra una violazione meramente formale, neppure ove il credito d’imposta risulti dovuto in sede di dichiarazione annuale e liquidazione finale, poiché comporta il mancato versamento di parte del tributo alle scadenze previste e determina il ritardato incasso erariale, con conseguente deficit di cassa, sia pure transitorio, nel periodo infrannuale, per cui è sanzionabile ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 471 del 1997.
 
Ordinanza n. 20621 del 29 settembre 2020 (udienza 27 febbraio 2020)
Cassazione civile, sezione V – Pres. Bisogni Giacinto – Est. Manzon Enrico
IVA – Errata utilizzazione della compensazione in sede di liquidazione periodica – Tale violazione comporta il mancato versamento alle scadenze previste e determina il ritardato incasso erariale – E’ applicabile la sanzione ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 471 del 1997
 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/avviso-ai-litiganti/articolo/compensazione-senza-presupposti-violazione-sostanziale-non