Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Avviso ai litiganti

Dieci gli anni per la prescrizione
del debito erariale “definitivo”

Termine ordinario e non quinquennale per il recupero del tributo accertato e non impugnato dal contribuente

prescrizione

SINTESI: Per i tributi erariali - IRPEF, IRES, IRAP, IVA - accertati in un atto definitivo per omessa impugnazione, non è applicabile la prescrizione breve di cinque anni prevista per le prestazioni periodiche, ai sensi dell’art. 2948 c.c., poiché i crediti erariali non possono considerarsi prestazioni periodiche in quanto derivano da valutazioni fatte per ciascun anno d’imposta sulla sussistenza dei presupposti impositivi. Consegue che, nella carenza di una espressa disposizione di legge, per detti tributi è applicabile la prescrizione ordinaria decennale (art. 2946 c.c.), quale unico termine rilevante in fase di recupero.

Ordinanza n. 6997 dell’11 marzo 2020
Cassazione civile – sezione VI – Presidente: Mocci Mauro - Relatore: La Torre Maria Enza Tributi erariali accertati con atto definitivo per omessa impugnazione - Non è applicabile la prescrizione breve di cinque anni prevista per le prestazioni periodiche, ai sensi dell’art. 2948 c.c. – In assenza di una espressa disposizione di legge è applicabile la prescrizione ordinaria decennale ex art. 2946 c.c.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/avviso-ai-litiganti/articolo/dieci-anni-prescrizione-del-debito-erariale-definitivo