Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Avviso ai litiganti

Litisconsorzio necessario:
tributario o civilistico pari non sono

Le due nozioni configurano fattispecie distinte e autonome. La disciplina fiscale non detta, a differenza del codice di procedura civile, una “norma in bianco”

Thumbnail
SINTESI: In tema di litisconsorzio la Corte richiama il proprio orientamento (Cass., SS.UU., n. 1052 del 2007) secondo cui nel processo tributario la nozione di litisconsorzio necessario, quale emergente dalla norma del D.Lgs. n. 546 del 1992, art. 14, si configura come fattispecie autonoma rispetto a quella del litisconsorzio necessario, di cui all’art. 102 cod. proc. civ., poiché non detta come quest’ultima, una “norma in bianco”, ma positivamente indica i presupposti nella inscindibilità della causa determinata dall’oggetto del ricorso. Sulla base di questi presupposti, un’ipotesi di litisconsorzio tributario, ai sensi del citato art. 14, si configura ogni volta che, per effetto della norma tributaria o per l’azione esercitata dall’amministrazione finanziaria, l’atto impositivo debba essere o sia unitario, coinvolgendo nella unicità della fattispecie costitutiva dell’obbligazione una pluralità di soggetti, ed il ricorso, pur proposto da uno o più degli obbligati, abbia ad oggetto non la singola posizione debitoria del o dei ricorrenti, bensì la posizione inscindibilmente comune a tutti i debitori rispetto all’obbligazione dedotta nell’atto autoritativo impugnato, cioè gli elementi comuni della fattispecie costitutiva dell’obbligazione.
 
Sentenza n. 25151 dell’8 novembre 2013 (udienza 2 ottobre 2013)
Cassazione civile, sezione V – Pres. Merone Antonio – Est. Sambito Maria G.C.
Litisconsorzio necessario tributario – Articolo 14, Dlgs 546/1992 – litisconsorzio necessario civilistico – Articolo102, Codice procedura civile – Differenze
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/avviso-ai-litiganti/articolo/litisconsorzio-necessario-tributario-o-civilistico-pari-non