Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Avviso ai litiganti

Oneri deducibili per l’impresa, se inerenza
e congruità “provate” dal contribuente

Il Fisco può contestare i costi che hanno ridotto l’imponibile quando appaiono non connessi all’attività dell’azienda o esagerati

contabilità

SINTESI: Nell’accertamento delle imposte sui redditi e con riguardo alla determinazione del reddito d’impresa, l’onere della prova dei presupposti dei costi ed oneri deducibili concorrenti alla determinazione del reddito d’impresa, ivi compresa la loro inerenza, incombe sul contribuente. Inoltre, poiché nei poteri dell’amministrazione finanziaria in sede di accertamento rientra la valutazione della congruità dei costi e dei ricavi esposti nel bilancio e nelle dichiarazioni, con negazione della deducibilità di parte di un costo sproporzionato ai ricavi o all’oggetto dell’impresa, l’onere della prova dell’inerenza dei costi, gravante sul contribuente, ha ad oggetto anche la congruità dei medesimi (cfr., in tal senso, Cass. n. 30366/2019).
 
Ordinanza n. 22825 del 20 ottobre 2020 (udienza 14 gennaio 2020)
Cassazione civile, sezione V - Pres. Napolitano Lucio –Est. Condello Pasqualina A.P.
Determinazione del reddito di impresa – L’onere della prova dei presupposti dei costi ed oneri deducibili, nonché la loro inerenza e congruità incombe sul contribuente

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/avviso-ai-litiganti/articolo/oneri-deducibili-limpresa-se-inerenza-e-congruita-provate-dal