Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Avviso ai litiganti

I soldi ci sono, ma occorre
coincidenza tra entrate e spese

I maggiori redditi non sono sufficienti per controbattere alla pretesa tributaria se non è provato il loro utilizzo per gli acquisti contestati

bilancia con soldi

SINTESI: In merito ai confini della prova contraria offerta dal contribuente per opporsi alla ricostruzione presuntiva del reddito operata dall’Amministrazione finanziaria, non è sufficiente dimostrare la mera disponibilità di ulteriori redditi o il semplice transito della disponibilità economica, in quanto, pur non essendo esplicitamente richiesta la prova che detti ulteriori redditi sono stati utilizzati per coprire le spese contestate, si ritiene che il contribuente sia onerato della prova in merito a circostanze sintomatiche del fatto che ciò sia accaduto o sia potuto accadere.
 
Ordinanza n. 22846 del 20 ottobre 2020 (udienza 23 ottobre 2019)
Cassazione civile, sezione V – Pres. Napolitano Lucio – Est. D’Angiolella Rosita
Ricostruzione presuntiva del reddito operata dall’Amministrazione finanziaria – Per il contribuente non è sufficiente dimostrare la mera disponibilità di ulteriori redditi – Occorre la prova in merito a circostanze sintomatiche del fatto che ciò sia accaduto o sia potuto accadere

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/avviso-ai-litiganti/articolo/soldi-ci-sono-ma-occorre-coincidenza-entrate-e-spese