Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Avviso ai litiganti

Per la tassa sui telefonini:
in Comune non c’è esenzione

La tassa di concessione governativa è dovuta dagli enti locali che non rientrano nelle agevolazioni accordate alle Amministrazioni delle Stato

Thumbnail
SINTESI: La Corte, in conformità ai principi espressi dalle sezioni unite nella sentenza n. 9565/14, ribadisce la permanente vigenza della tassa sugli abbonamenti ai servizi di telefonia cellulare alla stregua del combinato disposto dell’art. 21 della Tariffa allegata al DPR n. 641/1972 (nel testo attuale, che riproduce il contenuto della voce 131 della stessa Tariffa, introdotta dal D.L. n. 15 del 1991, art. 3 e successivamente abrogata), del DM n. 33/1990, art. 3 e D.Lgs. n. 259/2003, art. 160, come autenticamente interpretato dal DL n. 4 del 2014, art. 2, comma 4.
 

Sentenza n. 19630 del 17 settembre 2014 (udienza 9 luglio 2014)
Cassazione Civile, sezionr VI – 5 - Pres. Cicala Mario – Est. Cosentino Antonello
Tassa sugli abbonamenti ai servizi di telefonia cellulare – Permanente vigenza della tassa ai sensi del combinato disposto dell’art. 21 della Tariffa allegata al D.P.R. n. 641/1972, art. 3 e D.Lgs. n. 259/2003, art. 160, come autenticamente interpretato dal D.L. n. 4 del 2014, art. 2, comma 4.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/avviso-ai-litiganti/articolo/tassa-sui-telefonini-comune-non-ce-esenzione