Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal catasto

Con Pregeo 10, catasto terreni
sempre al passo con un click

La procedura, che prenderà il via dall’1 luglio e diventerà obbligatoria a partire dal 2 gennaio 2015, estende l’automatismo degli adeguamenti alla totalità degli atti

Thumbnail

Nuovo importante traguardo verso un sistema di aggiornamento sempre più rapido e trasparente della banca dati cartografica e censuaria del catasto terreni. L’Agenzia delle Entrate ha infatti presentato oggi, nel corso di un workshop, le nuove funzionalità di Pregeo 10, il software utilizzato dai professionisti per presentare le variazioni che riguardano lo stato dei terreni.
 
L’evento, che è valso all’Agenzia anche la consegna di un attestato di riconoscimento, è stato organizzato in collaborazione con tutti i Consigli nazionali dei professionisti abilitati all’aggiornamento del catasto e si è svolto alla presenza del vicedirettore, Gabriella Alemanno, del direttore centrale del Catasto, Franco Maggio, e dei presidenti degli Ordini professionali.
 
L’obiettivo fissato è stato quello di supportare i tecnici nella sperimentazione della nuova procedura, che dall’1 luglio sarà avviata su tutto il territorio nazionale e diventerà obbligatoria a partire dal 2 gennaio 2015. Per rendere più ampia possibile la platea dei partecipanti è stata trasmessa anche una diretta streaming presso le sedi degli Ordini e degli uffici provinciali – Territorio.
 
La procedura Pregeo 10 consente ai professionisti abilitati (geometri, ingegneri, architetti, periti industriali, periti agrari, agrotecnici, dottori agronomi e forestali) di presentare, anche in via telematica, gli atti di aggiornamento geometrico (frazionamenti, tipi mappali per dichiarazioni di nuovi fabbricati, eccetera). Attualmente, il software permette la trattazione automatica degli atti solo nel 50% dei casi, mentre il nuovo sistema estende l’automatismo a tutti i casi di adeguamento, grazie a un modello tecnico-operativo che supera quello attuale basato sulle tipologie.
Il nuovo modello, infatti, si fonda sul riconoscimento automatico delle variazioni catastali a partire dalla proposta di aggiornamento, dall’estratto di mappa e dal modello per il trattamento dei dati censuari e comprende nuovi controlli, formali e sostanziali, oltre quelli già disponibili.
 
Presto, quindi, tutti i professionisti che lo vorranno potranno inviare comodamente dal proprio studio, e in qualsiasi ora della giornata, gli atti di aggiornamento cartografici con feedback sempre più efficienti; l’Agenzia, dal canto suo, potrà offrire un servizio più rapido in tempi molto più ristretti.
 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-catasto/articolo/pregeo-10-catasto-terreni-sempre-al-passo-click