Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Africa, a Kampala il primo forum delle Amministrazioni fiscali

Il 19 e 20 novembre l'Uganda ha ospitato il convegno che ha visto protagonisti venticinque Stati africani

Thumbnail

Il forum Ataf (acronimo di African Tax Administration Forum) si è svolto a Kampala e ha riunito 125 rappresentanti delle Amministrazioni tributarie di 25 Stati africani, di cui 9 Stati osservatori non africani e 18 organizzazioni internazionali operanti nella regione.

Gli scopi del forum e la "dichiarazione di Kampala"
Dopo il Convegno di Pretoria (Sud Africa) nel 2008 nel corso del quale cui era stato preannunciato questo incontro, l'evento ha, per la prima volta, riunito costruttivamente gran parte degli Stati africani. Obiettivo dichiarato è costituire una organizzazione internazionale regionale di cooperazione e sviluppo in materia fiscale e operare per fare in modo che possa divenire un qualificato interlocutore nei rapporti fiscali fra l'Africa e il resto del mondo.
La struttura organizzativa vede il Sud Africa quale Stato di riferimento, quanto a Segretariato, della nuova e istituenda Organizzazione internazionale (ATAF). Fanno parte del Consiglio direttivo, in via provvisoria, Botswana, Gabon, Ghana, Kenya, Nigeria, Rwanda, Uganda, Senegal e Zimbabwe, oltre al Sud Africa in qualità di Presidente. Alcuni Stati dell'Africa del Nord (Mauritania, Marocco e Sudan), inoltre, hanno designato il Marocco membro del Consiglio in loro rappresentanza. Il Consiglio dell'Ataf ha, inoltre, previsto la costituzione di un African Tax Centre, struttura deputata allo studio e all'analisi delle politiche fiscali africane, sia con riferimento ai singoli Stati che con attenzione all'intera macroregione continentale. Il Consiglio provvisorio ha, infine, stabilito che la prima Assemblea Generale (Ataf Council) si terrà nel marzo 2010 e formalizzerà nel dettaglio il contenuto della "Dichiarazione di Kampala" ovvero il documento riassuntivo e operativo del Forum.

La risposta africana alla crisi globale: un fisco più cooperativo
Nel discorso di apertura dei lavori il Presidente della Repubblica ugandese, Yoweri Museveni, ha evidenziato le grandi potenzialità dell' Organizzazione internazionale affermando che "questa struttura è la diretta conseguenza della crisi finanziaria internazionale, che ha pesantemente toccato anche la terra africana, con operazioni commerciali e movimenti di capitali in violazione di molte leggi fiscali". Il direttore dell'Amministrazione tributaria sudafricana, Oupa Magashura, ha aggiunto che "la creazione di un Forum continentale in grado di riunire tutte le Amministrazioni fiscali africane riflette un nuovo approccio e un nuovo modo di pensare le politiche fiscali del continente". Lo stesso Magashura ha aggiunto che "la corretta applicazione e riscossione dei tributi all'interno degli Stati costituisce un cambiamento di prospettiva epocale per tutta l'Africa e per i Paesi in via di sviluppo".
Il rappresentante sudafricano ha concluso il proprio intervento evidenziando l'importanza tecnica e amministrativa di una struttura che opererà anche per rafforzare operativamente il ruolo delle singole autorità fiscali nazionali.
 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/africa-kampala-primo-forum-delle-amministrazioni-fiscali