Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

America Latina e Caraibi,
entrate fiscali in ripresa

Il rapporto tra gettito e Prodotto interno lordo dell’area torna al livello del 2015 (22,8%) dopo la flessione del 2016

Thumbnail

Nel 2017 le entrate fiscali in America Latina e nei Caraibi sono tornate a crescere anche se di poco. Grazie a questo leggero incremento, il gettito tributario medio dei Paesi dell’area torna a quota 22,8% in rapporto al Pil, esattamente al livello del 2015, dopo la lieve flessione subita nel 2016. A sancirlo l’ottavo rapporto annuale “Revenue Statistics in Latin America and the Caribbean”, redatto tra gli altri da Ocse, Ciat, Eclac (Commissione economica per l'America Latina e i Caraibi dell’Onu)  e  Banca interamericana di sviluppo. Lo studio, presentato al trentunesimo Seminario regionale fiscale di Santiago del Cile, analizza  i dati di 24 Stati più il Venezuela, per il quale sono al momento disponibili solo dati parziali.
 
Le statistiche dell’area e la media Ocse
Nel 2017 il rapporto tra le imposte e il Pil della regione è tornato a salire, invertendo il calo registrato l’anno precedente, in conseguenza della generale ripresa economica di Caraibi e America Latina seguita a una recessione durata circa due anni. Se si guardano le specificità nazionali, le entrate fiscali in percentuale del Pil sono aumentate in 12 Stati, diminuite in 10 e sono rimaste invariate in due. In particolare, l’andamento del gettito è stato più accentuato nei Paesi caraibici (soprattutto in Guyana e Barbados) e ha trainato i risultati medi, determinando il ritorno alla crescita. Nello specifico, il principale contributo alla crescita del rapporto tra gettito fiscale e Pil in Guyana e Barbados è stato l'aumento delle entrate derivanti dalle imposte su beni e servizi.
L'edizione di quest'anno evidenzia come il rapporto tra imposte e Pil nella macro area geografica varia in modo significativo tra un Paese e un altro, con una forbice cha va dal 12,4% del Guatemala al 40,6% di Cuba. Come negli anni passati, inoltre, nella macroregione America Latina e Caraibi la media delle entrate rispetto al Prodotto interno lordo è stata inferiore al valore medio registrato negli Stati membri dell’Ocse (34,2% del Pil nel 2017). La distanza dalla media Ocse si è comunque progressivamente ridotta dal 1990 in poi, passando dal divario di 16,4 punti percentuali del 1990 a quello del 2017 (11,4 punti percentuali).
 
Entrate tributarie, fonte per fonte
Come sempre, l’apporto maggiore di entrate della regione deriva dalle impose indirette. Tra queste, pure nel 2017 la regina delle fonti di gettito di Latina America e Caraibi si conferma l’Iva. Per l’anno considerato dal rapporto, infatti, le imposte sul valore aggiunto rappresentano in media il 27,9% delle entrate fiscali complessive nel 2017. Seguono le imposte sui redditi  (27,1% delle fonti di gettito tributario)  e le altre tasse su beni e servizi (21,8%).
Nel campo delle imposte dirette, il rapporto ricorda come ci sia stato un calo delle entrate prodotte dalle imposte sul reddito delle società andato avanti per un intero decennio (dal 2007 al 2017), mentre parallelamente il gettito derivante dall'imposta sul reddito delle persone fisiche è andato gradualmente aumentando. Allo stato attuale, se nel 2017 le entrate da Ires hanno  raggiunto quota  3,4% del Pil, quelle da Irpef hanno segnato in rapporto al Pil il 2,2%. Un’ulteriore analisi sulle imposte dirette esposta nel report è quella relativa alla differenza con gli Stati membri dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. In America Latina e nei Caraibi, infatti, le entrate da Ires risultano superiori alla media Ocse (2,9% del Pil nel 2017), mentre le entrate da Irpef si attestano al di sotto di questa media (8,2%).
 
Le imposte green sempre più centrali
Un focus del rapporto di quest’anno è legato alla performance realizzata dai tributi legati all'ambiente. Le imposte green nel 2017 si confermano una fonte emergente di entrate in un discreto numero di Paesi dell’area. Nelle 22 nazioni per cui sono disponibili i dati per questa categoria di tributi, le entrate derivanti da questa fonte di gettito sono state in media dell'1,1% del Pil, contro una media Ocse dell'1,6%. Tra gli Stati che hanno puntato maggiormente sulla tassazione pro ambiente rientrano Cile, Messico e Colombia, che negli ultimi anni hanno introdotto importanti riforme fiscali di ispirazione verde. Adesso si tratta di capire se in America Latina e Caraibi la tendenza “verde” andrà rafforzandosi oppure no.

 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/america-latina-e-caraibi-entrate-fiscali-ripresa