Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Canada: su evasione e sommersol'Agenzia affina la tecnica

A illustrare gli interventi, le novità e le misure il responsabile delle entrate, Keith Ashfield, in una conferenza stampa

Thumbnail

Le imprese sono il "motore economico del Paese e il futuro economico del Canada sarà in buona parte determinato dalla "forza" del settore privato". "Salvaguardare le attività dall'economia sommersa è fondamentale poiché questo fenomeno rende meno competitive le imprese legali e procura un vantaggio ingiusto e iniquo a quelle che operano frodando il sistema". Con queste parole alla fine di febbraio, in una conferenza stampa che ha visto protagonisti cittadini, imprese e studenti della regione dell'Ontario, il ministro delle entrate e della promozione economica del Canada, Keith Ashfield, ha illustrato le misure elaborate dal governo per il sostegno alle imprese che creano offerte di lavoro e gli strumenti adottati dall'Amministrazione finanziaria per la lotta all'evasione fiscale e all'economia sommersa. Nella stessa sede il Ministro si è rivolto anche agli studenti presenti quali possibili, futuri proprietari di imprese, per spiegare le misure adottate per soddisfare le loro esigenze.

Gli interventi a livello istituzionale
Il governo canadese dal 2006 ha adottato un piano per la riduzione delle imposte per le imprese e le ditte individuali con circa 120 modalità diverse. Misure come la deduzione delle spese relative alle attrezzature degli artigiani, il credito d'imposta per l'apprendistato e il rimborso della TPS/TVH permettono di  ridurre la pressione fiscale sulle imprese e nel contempo le aiuta a crescere. Gli artigiani e le imprese possono rettificare la propria posizione fiscale grazie al programma di comunicazione volontaria elaborato dall'Agenzia. I contribuenti che, volontariamente, si avvalgono di questo programma non saranno né penalizzati né perseguiti se effettuano una comunicazione valida prima di essere informati su eventuali misure prese per il mancato rispetto delle norme fiscali. Questi contribuenti possono pagare tasse e imposte dovute, maggiorate dei soli interessi.

Il ruolo dell'informazione
L'attività di divulgazione mira essenzialmente alla sensibilizzazione di commercianti e proprietari sull'importanza dei contratti scritti per tutti i progetti di costruzione e ristrutturazione. L'ARC (Agence du Revenu du Canada - Agenzia delle Entrate del Canada) promuove seminari per aiutare le imprese in merito al pagamento della TPS/TVH (Taxe sur les Produits et Services/Taxe de Vente Harmonisée - tassa su beni e servizi/tassa di vendita armonizzate), alla compilazione delle dichiarazioni dei redditi, alla contabilità e altri argomenti. Per facilitare gli adempimenti fiscali, l'ARC ha ridotto significativamente l'incidenza delle formalità amministrative per le imprese attraverso l'eliminazione di oltre 8.000 formulari e obblighi tributari desueti e non essenziali. Oltre ad aiutare i canadesi a rispettare i propri obblighi fiscali, il governo li incoraggia a osservare le leggi fiscali con l'istituzione crediti, detrazioni e rimborsi d'imposta.

L'azione dell'Agenzia delle Entrate
L'economia sommersa comprende attività commerciali non dichiarate per evadere imposte e tasse. Un problema che vede coinvolti l'Agenzia, i governi provinciali e territoriali, le amministrazioni municipali nell'azione di intervento e la sensibilità della comunità che vive e opera sul territorio canadese. L'attività economica illegale prevale soprattutto nei settori industriali in cui le transazioni in contanti sono comuni, come l'industria alberghiera, le riparazioni di auto e l'edilizia, compresi lavori di ristrutturazione degli immobili dei privati cittadini.
Il ministro ha sottolineato che è un mito credere di essere esentati dalle imposte per il solo fatto di percepire compensi in contanti ed evitare di tenere registri contabili. Se lo stile di vita non corrisponde al reddito dichiarato e non si è in grado di dare spiegazioni chiare e coerenti, l'Agenzia può rivalutare il dichiarato utilizzando metodi indiretti per il calcolo delle imposte dovute. L'evasione fiscale è un comportamento illegale che può portare a condanne penali, in forma di multe o pene detentive, oltre al pagamento di imposte e sanzioni dovute a norma della legge relativa all'imposta sul reddito e alla legge sulle accise. Le condanne penali esecutive, quale ulteriore deterrente, sono poi rese pubbliche sui giornali e sul sito web dell'Agenzia.

Il sommerso e la campagna di sensibilizzazione
L'Agenzia canadese delle Entrate, oltre al controllo sulle aziende e sulle attività in genere, ha messo in campo azioni per la sensibilizzazione della comunità nazionale e locale al fenomeno del sommerso. E' importante non incoraggiare, ha ricordato il ministro, coloro che sono coinvolti nell'economia sommersa perché questo nuoce a tutti i canadesi. Coloro che sono coinvolti a vario titolo si sottraggono agli obblighi fiscali a spese della collettività e impongono un onere eccessivo a tutti i contribuenti onesti. Tasse non pagate significano meno soldi per i programmi che sono alla base del tessuto sociale, come l'assistenza sanitaria, all'infanzia, l'assicurazione dell'occupazione e il regime pensionistico, oltre a pregiudicare la competitività delle aziende e degli  imprenditori rispettosi delle norme fiscali.
Da qui l'esigenza di sensibilizzare i cittadini a evitare lavori in nero, anche perché, pagando in contanti, non si hanno garanzie o possibilità di regresso per un lavoro scadente e si corre il rischio di essere responsabili per infortuni occorsi sulla proprietà.
L'Agenzia suggerisce, prima di assumere qualcuno, di assicurarsi che la persona sia in grado di fornire un contratto scritto, che versi i contributi per il regime di indennizzo a favore dei lavoratori infortunati e che possieda una assicurazione di responsabilità civile che copre infortuni e danni alla proprietà su cui viene prestata l'opera. Queste precauzioni proteggono dalla possibilità di essere ritenuti responsabili per un eventuale infortunio in casa così come per i danni connessi alla proprietà o alle attrezzature degli artigiani.

Il ruolo del sito web
L'informazione preventiva diventa pertanto fondamentale. Assicurarsi di conoscere le aziende, ha ricordato il ministro, e gli individui con cui si intrattengono relazioni economiche e utilizzare tutte le informazioni a disposizione, compreso l'apposito sito dell'Agenzia, consente di riconoscere coloro che sono coinvolti a vario titolo nell'economia sommersa. L'Agenzia mette inoltre a disposizione dei cittadini canadesi l'opuscolo "par écrit s.v.p.!" (per iscritto, per piacere!) che è una fonte di informazione per i consumatori e offre una panoramica dei rischi connessi al fare affari in nero con gli imprenditori del settore edile.
Il programma di controllo interviene alla fine di tutta la catena di informazione e prevenzione, attraverso strumenti che permettono di individuare e perseguire coloro che non denunciano i propri redditi. Questi strumenti includono accordi di condivisione di intelligence, visite in loco da parte dei funzionari dell'Agenzia, le informazioni ottenute per mezzo di comunicazioni da parte di terzi, provenienti da altre verifiche, come ad esempio lo stile di vita.

 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/canada-evasione-e-sommersolagenzia-affina-tecnica