Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Canada: una legge di stabilità
protesa al pareggio di bilancio

È l’obiettivo più importante che si prefigge di raggiungere il documento presentato dal ministro delle Finanze

Thumbnail
Crescita, occupazione e prosperità a lungo termine gli obiettivi della Finanziaria canadese 2013, presentata dal ministro delle finanze, Jim Flaherty.  Una legge varata con lo scopo di ottenere il pareggio di bilancio entro il 2013, tagliando la spesa pubblica, varando misure fiscali a sostegno delle piccole e medie imprese e rafforzando il contrasto all’evasione.
 
Infrastrutture e formazione professionale
Il più ampio piano di investimenti in infrastrutture della storia canadese. Oltre 53 miliardi di dollari per costruire strade, ponti, rete ferroviaria e altro, dando slancio alla partnership pubblico-privato. Sul fronte dell’occupazione, il governo canadese mette in campo il “Canada Job Grant”, una sorta di borsa di studio per la formazione professionale di 15mila dollari per ciascun lavoratore, che sarà equamente divisa tra governo, datore di lavoro e provincia con l’obiettivo di fornire le competenze adeguate ai profili professionali più richiesti sul mercato. 
 
Gli interventi a sostegno delle imprese
La Finanziaria interviene nel settore dell’occupazione anche attraverso l’adozione di diverse misure a sostegno delle imprese. È previsto, infatti, uno stanziamento di circa 1,4 miliardi di dollari per il credito di imposta per i nuovi investimenti in macchinari e attrezzature nell’industria manifatturiera. Ammonta, invece, a 225 milioni di dollari la cifra destinata a rifinanziare il credito per le piccole e medie imprese, che giocano un ruolo vitale nell’economia nazionale. Oltre 110 milioni di dollari serviranno a finanziare per i prossimi cinque anni l’incremento di altre esenzioni fiscali destinate alle piccole imprese del settore agricolo e ittico. Per aiutare la creazione di start-up, invece, sono stati stanziati 809 milioni di dollari
 
E il Fisco?
Migliorare l’equità del sistema tributario, eliminando forme di potenziale elusione, incentivare la tax compliance e rafforzare il contrasto all’evasione, anche internazionale. Questi gli obiettivi principali stabiliti dalla Finanziaria in ambito fiscale. La legge contiene misure più stringenti contro le possibili forme elusive messe in atto nel settore finanziario e dalle imprese operanti in ambito internazionale.
Il nuovo programma contro l’evasione fiscale prevede il rafforzamento dei poteri del Cra (Canada Revenue Agency). L’Agenzia tributaria potrà richiedere agli intermediari finanziari, comprese le banche, informazioni sui  propri clienti relative ai trasferimenti di fondi all’estero superiori a 10mila dollari. Inoltre, saranno snelliti i procedimenti tributari. La Finanziaria ha anche introdotto l’inasprimento delle pene contro l’utilizzo e la vendita di software finalizzati a incentivare l’evasione fiscale. 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/canada-legge-stabilita-protesa-al-pareggio-bilancio