Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Canada: lo scambio informazioni strumento di rilievo antievasione

A dichiararlo è stato di recente il ministro delle Finanze, Jim Flaherty, dopo la firma di due nuovi accordi internazionali

bandiera canada
Uno strumento e una metodologia efficace per amministrare meglio, far rispettare le leggi tributarie e prevenire le evasioni fiscali internazionali. Con queste parole il ministro canadese delle Finanze, Jim Flaherty, ha salutato la firma di due nuovi accordi internazionali per lo scambio di informazioni confermando ancora una volta l'impegno del Governo a mantenere alta la pressione sulle pratiche fiscali dannose. Lo scambio di informazioni  permette agli Stati di assicurare la corretta osservanza e l'applicazione delle leggi e degli accordi fiscali in sintonia con le risultanze dell'incontro dei ministri delle Finanze del G20 dell'aprile 2009 e in linea con gli standard codificati in sede Ocse. Protagonisti delle due nuove intese Anguilla e San Marino.

Le due nuove intese
Gli accordi con i due Paesi, in coerenza con gli sforzi internazionali del Canada finalizzati a promuovere la trasparenza, prevedono lo scambio reciproco di informazioni fiscali tra le giurisdizioni coinvolte e si basano su standard concordati a livello internazionale. Un ruolo di rilievo in questo contesto viene attribuito alle autorità fiscali. L'obiettivo dei Tiea, acronimo di tax information exchange agreement, è infatti di promuovere la cooperazione internazionale fra i diversi Stati con lo scopo di combattere l'evasione, l'elusione fiscale e garantire la corretta quantificazione del carico tributario in relazione alla capacità contributiva. Con il meeting del G20 di novembre 2008 e aprile 2009, è stato rafforzato il ruolo chiave di questi strumenti di cooperazione internazionale ed è stata auspicata la stipulazione di ulteriori accordi sottoscritti secondo le best practice internazionali.

Undici accordi negli ultimi quattordici mesi
La firma dei due trattati permette all'Amministrazione tributaria canadese (Canada Revenue Agency) di compiere un ulteriore passo in avanti nella lotta all'evasione fiscale internazionale assicurando agli ispettori del fisco un valido strumento di ausilio nelle indagini tributarie. Quello con Anguilla e San Marino è l'undicesimo trattato di cooperazione fiscale siglato dalle autorità canadesi negli ultimi quattordici mesi se si considerano quelli già sottoscritti con Bahamas, Bermuda, isole Cayman, Dominica, Antille olandesi, Saint Lucia, St. Kitts e Nevis, St. Vincent e Grenadines, isole Turks e Caicos.

Il Canada e il Global Forum
Disponibilità del Canada a partecipare a un processo di scambio di informazioni fiscali nell'ambito del Global Forum sulla trasparenza. È l'impegno che proprio quest' anno il Canada ha ribadito di fronte al Centro per la politica fiscale e amministrazione dell'Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (Ocse). Il Global Forum dell'Ocse sulla trasparenza e sullo scambio di informazioni in materia fiscale è un gruppo informale che riunisce Stati membri dell'Ocse e una serie di Stati non membri e alcune piazze finanziarie offshore.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/canada-scambio-informazioni-strumento-rilievo-antievasione